Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

icona app

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Matera-Vigor Lamezia 0-0

DSC 0578 copia

 

DSC 0581 copiaMatera: Bifulco, Mazzarani, Faisca, De Franco, Flores, Coletti, Carretta, Iannini, Letizia, Madonia, Di Noia
A disp
.: Russo, D’Angelo, Pagliarini, Albadoro, Ferretti, Ashong, Bernardi
All.
: Auteri

Vigor Lamezia: Forte, Spirito, Kostadinovic, Battaglia, Rapisarda, Gattari, Di Marco, Scarsella, Del Sante, Voltasio, Montella
A disp.: Piacenti, Di Bella, Filosa, Maglia, Rossini, Catalano, De Giorgi
All.: Erra

Arbitro: Giosuè Mauro D’apice di Arezzo. Assistenti: Arcangelo Vingo di Pisa e Massimiliano Pancaldo Trifirò di Barcellona Pozzo di Gotto
Note: spettatori presenti 3000 circa, con una quindicina di tifosi ospiti.

Cronaca a cura di Francesco Rondinone, fotografie di Sandro Veglia

Clicca qui per visualizzare la fotogallery completa di Matera-Vigor Lamezia

DSC 0573 copiaFinisce senza reti il match tra Matera e Vigor Lamezia. Biancoazzurri scarichi, condizionati dai pochi giorni di riposo dopo aver espugnato Salerno, dalle numerose assenze e dall'infortunio di De Franco nelle fasi iniziali della partita. A dirla tutta anche la Vigor Lamezia era pesantemente condizionata dalle assenze. Ne è venuta fuori una gara brutta, in cui i calabresi hanno pensato a difendersi ed il Matera non è riuscito a costruire occasioni da rete.

I biancazzurri si schierano con il solito 3-4-3 fedele a mister Auteri, con Flores e Faisca in difesa, pronti a sosituire gli squalificati D'Aiello e Mucciante, insieme a De Franco. Sulla fascia sinistra del centrocampo rientra Di Noia dalla squalifica e a destra trova spazio Mazzarani con in mezzo Coletti e Iannini. In avanti Letizia, Carretta e Madonia.

VSD 5088 copiaIl primo tempo vede i padroni di casa cercare più frequentemente la porta avversaria, ma la partita viene condizionata dal precoce infortunio di Ciro De Franco, il quale ha accusato un dolore muscolare che lo ha costretto ad abbandonare il campo dopo neanche dieci minuti di gioco. Non avendo più difensori di ruolo in panchina, mister Auteri è obbligato a cambiare modulo passando al 4-3-3 inserendo Bernardi al posto di De Franco e schierandolo come terzino destro, Flores e Faisca vanno a fare i due centrali mentre a sinistra arretra Mazzarani, con Di Noia a fare il terzo centrocampista. Il Matera accusa un pò il colpo e stenta a decollare, non riuscendo ad esprimere al meglio le potenzialità del nuovo modulo, tuttavia i biancazzurri ci provano riuscendo a concludere in porta in almeno un paio di circostanze con Coletti e Carretta, che però non impensieriscono più di tanto l'estremo difensore ospite Forte.

VSD 5122 copiaLa ripresa segue la falsa riga del primo tempo e lo confermano le pochissime azioni pericolose e le prestazioni opache di Letizia, Madonia e Iannini su tutti. I biancoazzurri sembrano non aver ancora smaltito la stanchezza fisica e psicologica dopo la trasferta di Salerno disputata lunedì scorso. I biancoverdi calabresi costruiscono sulla trequarti difensiva un muro che i lucani non riescono ad oltrepassare. Auteri sostituisce prima lo spento Madonia con Albadoro, poi Letizia con Pagliarini. Il Matera non riesce ad organizzare un'azione offensiva degna di nota, anzi la migliore occasione della partita capita sui piedi di Filosa al minuto 87' che, con un destro da 30 metri, calcia un tiro potente diretto all'incrocio dei pali, Marino Bifulco è super e devia la palla in angolo. Il finale arrembante dei lucani non cambia il risultato finale, il Matera conclude la partita senza aver creato una vera e propria occasione da rete.

I biancoazzurri erano chiamati all'ennesima prova della maturità. Il pareggio interno della Casertana permetteva alla squadra di Auteri di avere una ghiotta occasione per raggiungere in classifica al terzo posto proprio i rossoblu campani. Inutile far drammi, fallita questa occasione occorre puntare la prossima gara in programma sabato prossimo a Torre Annunziata, contro il Savoia.

AVANTI MATERA!!! AVANTI BUE!!!

VSD 5163 copia

VSD 5270 copia

VSD 5357 copia

VSD 5368 copia

VSD 5453 copia

ZSC 0610 copia