Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

icona app

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Cronaca di Fabio Venezia, foto a cura di Sandro Veglia

Sarà anche calcio d’agosto ma il Matera continua a vincere e convincere, strappando i convinti applausi dei numerosi sostenitori accorsi al Comunale di Montescaglioso. Contro il Trani degli ex Musacco e Selvaggi, mister Dionigi manda in campo una formazione in gran parte rivoluzionata rispetto al match giocato contro il Crotone. Davanti a Bifulco, difesa a tre composta da Scognamillo, Zaffagnini e Di Lorenzo, Armellino e D’Angelo a comporre la coppia di centrali in mezzo al campo supportati dagli esterni Rolando e Zanchi, tridente composto da Carretta, Gammone e dalla punta centrale Regolanti. Primo tempo condizionato dal gran caldo e avaro di occasioni.
Regolanti sblocca il risultato dagli undici, per il resto da segnalare un miracolo di Musacco su una bella incornata di Di Lorenzo ed una clamorosa traversa colpita da Carretta. Nella ripresa Dionigi cambia soltanto i centrali di centrocampo (in campo Iannini e De Rose) ed inserisce Pagliarini al posto di Carretta. Il Trani cede progressivamente dal punto di vista fisico e per il Matera è sin troppo facile arrivare in area avversaria.
Il 2 a 0 è opera di Rolando che si accentra e lascia partire un bel diagonale. Terzo gol di Pagliarini, che beffa l’estremo difensore tranese direttamente da calcio d’angolo mentre il 4 a 0 è firmato da Gammone che gira in acrobazia un assist dalla destra di Pagliarini. Il Matera gioca bene e mostra interessanti trame di gioco; ben studiati anche gli schemi su palla inattiva e su uno di questi Iannini trova di testa il gol del 5 a 0. Capitan Iannini si ripete altre due volte: prima spara un bolide sotto la traversa da centro area quindi segna il definitivo 7-0 su assist di Pagliarini. Finisce con gli applausi del pubblico presente, il test non era certo dei più probanti ma si può ben sperare per il campionato anche alla luce degli ultimi due colpi di mercato (il portiere Russo ex Pro Vercelli ed il centrale di difesa Piccinni ex Real Vicenza).
 
DSC 0868 copiaDSC 0876 copia
DSC 1063 copia
DSC 1104 copia