Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

icona app

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

VSD 9982Matera - Foggia 1-1 (0-0)
Reti: 2' st Gerbo (F), 36' st Kurtisi (M)

Matera: Bifulco, Di Lorenzo, Piccinni, De Rose, Zaffagnini, Tomi, Carretta, Iannini, Pagliarini, Letizia, Meola
A disp.: Biscarini, Scognamillo, Armellino, D’Angelo, Rolando, Regolanti, Kurtisi, Gammone, D'agostino, Ingrosso
All.: Dionigi

Foggia: Narciso, Angelo, Di Chiara, Agnelli, Loiacono, Gigliotti, Gerbo, Coletti, Iemmello, Sarno, Viola
A disp: Micale, Bencivenga, De Giosa, D’Allocco, Riverola, Sicurella, Floriano, Bollino, Sainz Maza, Agostinone
All.: De Zerbi

Arbitro: Carlo Amoroso di Paola. Assistenti Andrea Costantini di Pescara e Nello Grieco di Macerata.
Note: spettatori 2500 circa con circa 50 ospiti.

Cronaca a cura di Nicola Radogna, foto di Sandro Veglia

Clicca qui per guardare la fotogallery completa di Matera-Foggia

VSD 9977

Finisce in parità la sfida tra Matera e Foggia, una rete per parte, entrambe siglate nel secondo tempo. Vantaggio ospite subito in avvio della seconda frazione con un tiro da 30 metri di Gerbo che sorprende Bifulco. Forcing finale dei biancoazzurri premiato dal goal realizzato dal neo-entrato Kurtisi che raccoglie uno splendido assist di Regolanti e di destro la infila all'angolino. Esplode il XXI Settembre Franco Salerno per il secondo goal stagionale del Matera che premia la perseveranza degli uomini di mister Dionigi. Pareggio tutto sommato giusto.

DSC 2955Mister Dionigi deve fare a meno dello squalificato Zanchi e lo sostituisce con l'acciaccato Tomi. Solita difesa a tre con Zaffagnini centrale, Piccinni e Di Lorenzo esterni, a difesa dell'estremo difensore Bifulco. Centrocampo con Tomi e Meola esterni, Iannini e De Rose in corsia centrale. Tridente offensivo con Carretta, Letizia e Pagliarini.

Entrambe le squadre hanno motivazioni da vendere e lo si vede fin dalle prime battute. La partita è spigolosa a centrocampo e le occasioni da rete faticano ad arrivare. Ci prova Tomi su calcio piazzato al minuto 8, la palla sorvola di poco la traversa. Il Foggia sembra più abile palla al piede, i padroni di casa si rendono sempre pericolosi con le sortite offensive di Carretta e Letizia. Al 24' buona combinazione tra Pagliarini e Letizia, quest'ultimo calcia a rete ma la palla finisce di molto alta. Due minuti più tardi ed il Foggia costruisce un'occasione d'oro. Calcio di punizione insidioso del solito Sarno, Bifulco respinge con i pugni, la palla arriva tra i piedi di Viola che calcia di sinistro, sfiorando il palo. Sul finire della prima frazione padroni di casa ancora pericolosi, questa volta con Carretta che lascia partire un tiro che Narciso respinge in angolo. Nel primo tempo il Foggia si è dimostrato bello ma poco pungente, più pericoloso il Matera con percussioni generate dai lanci lunghi.

DSC 2975Ripresa che si apre subito con il goal del vantaggio ospite. Al minuto 2 Gerbo, da 30 metri, sorprende Bifulco che guarda soltanto il pallone insaccarsi alla sua sinistra. E' la scossa che sveglia il Matera, mister Dionigi opta subito per un cambio, fuori Pagliarini dentro D'Agostino, al suo esordio in campionato. I satanelli giocano bene ed hanno la possibilità di raddoppiare con un'azione da manuale che, nella parte finale, vede Agnelli servire un pallone d'oro per l'accorrente Angelo che tira in maniera sbilenca, la palla finisce a Viola che non riesce ad insaccare, la difesa materana sbroglia. Padroni di casa che aumentano la pressione offensiva ed attaccano a testa bassa. Matera a trazione anteriore, Dionigi al 22' sceglie di far entrare Regolanti per Meola ed il forte attaccante si rende protagonista cinque minuti più tardi di un episodio dubbio in area foggiana, l'arbitro non giudica da rigore una trattenuta ai suoi danni. Al 34' la svolta, terzo ed ultimo cambio per il Matera, esce Letizia ed entra Kurtisi. L'attaccante macedone sarà decisivo due minuti più tardi. Carretta, dopo un gran lavoro sulla fascia sinistra, scodella al centro un pallone insidioso, ottima sponda di Regolanti che appoggia di petto per Kurtisi, il neo-entrato dal limite dell'area calcia di destro ed insacca all'angolino alla destra di Narciso. E' il goal che fa esplodere lo stadio, la seconda rete stagionale dei biancoazzurri, importantissima per il morale della squadra. Il risultato di 1 a 1 accontenta entrambe le formazioni, non succederà più nulla fino alla fine della partita.

DSC 3001Matera che riesce a conquistare un punto pur non esprimendo un ottimo calcio. Soprattutto nel primo tempo la squadra di Dionigi si è vista costretta a ricorrere il più delle volte a lanci lunghi, spesso fuori misura. Dopo la rete del Foggia si è vista una buona reazione della squadra che ha attaccato incessantemente. Da registrare ancora una volta l'ottima partita disputata dal reparto difensivo, che è riuscita a sbrogliare più di una situazione pericolosa. Biancoazzurri che faticano molto a centrocampo, con l'unico Iannini a mettere un pò di ordine, ed in generale in fase offensiva. Un punto che comunque fa morale, conquistato contro una delle migliori formazioni del girone, che aumenta la consapevolezza di potersela giocare con chiunque. AVANTI MATERA!!!

DSC 2940

DSC 2961

DSC 2963

DSC 2971

DSC 2973

DSC 2980

DSC 2982

DSC 2988

DSC 2991

DSC 3002

DSC 3021

DSC 3076

DSC 3078

VSD 9971