Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

icona app

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
1973-74 veneranda salerno panchina  
Veneranda in panchina insieme al presidente Salerno  

Fernando Veneranda chiuse la carriera da attaccante a Matera, città alla quale si legò particolarmente, tanto da rimanere al XXI Settembre anche come allenatore. Fu il presidente Salerno a volerlo alla guida tecnica della squadra dopo aver appeso le scarpette al chiodo, proseguendo la lunga e fortunata tradizione materana dei cosiddetti "allenatori fatti in casa".

  1973-74 veneranda loprieno
  Veneranda esce dal campo insieme a Loprieno

In realtà, i primi passi da tecnico di Veneranda furono mossi nell'insolita veste di allenatore-giocatore nella stagione 1972-73, a seguito dell'esonero del tecnico Alfredo Mancinelli avvenuto dopo trentaquattro incontri. Il Matera era invischiato nella lotta per non retrocedere ma a dispetto dell'inesperienza nel ruolo di "mister", Veneranda riuscì a conquistare una incredibile salvezza. Un traguardo raggiunto anche nella stagione seguente, l'ultima di Gringo (così veniva soprannominato) in Basilicata, prima di prendere la strada di Campobasso e di tutte le altre piazze (Palermo, Verona, Taranto ecc.) dove ha allenato specializzandosi in salvezze difficili.

  Corteo Veneranda 1973
  Corteo pro-Veneranda nel 1973 verso lo stadio XXI Settembre

Di Gringo si ricorda il carattere forte, le qualità di ''grande motivatore'' e la capacità di gestire giovani testimoniata ad esempio dall'esplosione di Vito Chimenti sotto la sua guida. Oltre al talento innato, furono anche le indicazioni del mister marchigiano a consentire al bomber pugliese prima di spiccare il volo verso la Lazio, e poi di riprendere il volo qualche anno più tardi da Palermo.

 

Veneranda è morto nel 2007 all'età di sessantacinque anni nella città natale di Porto San Giorgio. Nel 2000 lo scrittore Andrea Pergolari ha realizzato una sua biografia sportiva, titolo "Gringo" dal suo soprannome, con interviste ad amici, giocatori e colleghi del tecnico.

 

Clicca qui per guardare le statistiche di Veneranda da calciatore del Matera

Clicca qui per guardare le statistiche di Veneranda da allenatore del Matera

 

fernando veneranda calciatore