Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

icona app

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Matera - Rende 0-1

Marcatori: 64' Gigliotti

Matera: Tonti, Sernicola, De Franco, Gigli (73' Urso), Di Sabatino, Maimone, De Falco (87' Cedric), Salandria, Di Livio, Casoli, Tiscione (59' Sartore). A disposizione: Mittica, Scognamillo, Taccogna, Dellino. Allenatore: Auteri

Rende: De Brasi, Germinio, Pambianchi, Cuomo, Godano (79' Viterritti), Rossini, Gigliotti (73' Laaribi), Franco, Marchio, Vivacqua (88' Boscaglia), Ricciardo (79' Ferreira). A disposizione: Polverino, Cassalia, Sanzone, Piromallo, Coppola, Felieca, Blaze, Novello. Allenatore: Trocini

Arbitro: Gariglio di Pinerolo. Assistenti: Dell'Olio di Molfetta e Politi di Lecce

Note: spettatori 1500 circa, con una quindicina ospiti. Prima della gara è stato ricordato con un mazzo di fiori ed uno striscione Tommaso, tifoso biancazzurro scomparso recentemente. Ammoniti: Tiscione, Sernicola (M), Gigliotti, Godano, Ferreira, De Brasi (R).

Fotografie di Sandro Veglia, cronaca di Nicola Radogna

Clicca qui per guardare la fotogallery completa di Matera-Rende

SINTESI – Il Matera perde in casa contro il Rende per uno a zero. Il risultato finale porta la firma di Gigliotti al 18′ del secondo tempo. Il giocatore calabrese ribadisce in rete dopo la parata di Tonti,  dopo che la retroguardia materana si era fatta sorprendere in velocità. Padroni di casa che provano a raggirare la linea difensiva avversaria, senza tuttavia creare particolari azioni pericolose. Ospiti che, al contrario, creano più di qualche grattacapo a De Franco e compagni, trovando la via della rete nella ripresa. Agli uomini di mister Auteri non basta l’arrembaggio finale per evitare la sconfitta.

PREMESSA – Solamente Tiscione come attaccante di ruolo nel tridente schierato da mister Auteri. La formazione biancoazzurra scende in campo con Tonti tra i pali, terzetto difensivo composto da De Franco centrale, Di Sabatino a destra e Gigli a sinistra. Coppia centrale di centrocampo con De Falco e Maimone, Salandria a sinistra e Sernicola a destra. In avanti, a far compagnia a Tiscione, Di Livio e Casoli. Risponde il Rende, nona forza del campionato a sole quattro lunghezze dal Matera, in piena volata per agguantare la quarta posizione. L’arma migliore dei calabresi è sicuramente la fisicità del reparto offensivo.

CHIAVE DI LETTURA – Nelle prime battute il Matera prende in mano le redini del centrocampo e cerca di organizzare delle trame offensive, senza successo. Il primo squillo della partita è di Gigli al 19′, il colpo di testa del difensore costringe De Brasi ad un grande intervento. Alla mezz’ora Tonti subisce un duro scontro al limite dell’area di rigore, tuttavia il portiere recupera con una vistosa fasciatura sul capo. Qualche minuto più tardi arriva la prima azione offensiva del Rende che impegna Tonti con una conclusione di Gigliotti. In chiusura della prima frazione si accende Casoli che ci prova con un paio di incursioni centrali. In chiusura c’è tempo per un ultimo sussulto degli ospiti ancora con Gigliotti, la sua conclusione termina di poco a lato. La ripresa si apre subito con una bella combinazione Di Livio-Casoli, con il tiro di quest’ultimo che termina out di pochissimo. Il Rende risponde colpo su colpo, Rossini impegna Tonti che devìa in angolo. All’11’ Tiscione, forse condizionato dal caldo, è costretto ad uscire, al suo posto entra Sartore. La partita scivola via fino alla rete dei biancorossi che risulterà decisiva: al 18′ Vivacqua sfrutta una indecisione di De Franco e Gigli, li supera in velocità, si incunea e calcia dal limite dell’area, Gigliotti si avventa sulla ribattuta di Tonti e appoggia in reteIl Matera fatica a riprendersi dopo la mazzata subita, per assistere ad un’azione degna di nota bisogna aspettare il 37′. Sartore si porta palla sul destro e calcia in diagonale, provvidenziale l’intervento di De Brasi che devìa quel tanto che basta per sventare la minaccia. Negli ultimi minuti i biancoazzurri ci provano con insistenza. Al 45′ è Maimone a non approfittare di una corta respinta di De Brasi su tiro di Urso. Negli ultimi istanti del match, da segnalare solo una rete annullata a De Franco. L’arbitro fischia tre volte e decreta il successo esterno del Rende sul campo del Matera.

CONCLUSIONE – Troppo poco Matera per impensierire una squadra organizzata e ben strutturata come il Rende. I biancoazzurri sono stati puniti dalla maggiore cattiveria sotto porta dei calabresi, una costante che si è ripetuta in tutto l’arco del campionato. Oltre all’imprecisione in avanti, i padroni di casa hanno sofferto anche la fisicità degli attaccanti biancorossi. La coppia De Franco-Gigli è apparsa sempre in difficoltà nei duelli, così come in occasione della rete che poi ha deciso l’incontro. Peccato perché la sconfitta di oggi compromette seriamente la corsa playoff, in previsione anche della penalizzazione che probabilmente verrà decisa nella giornata di domani. Una situazione incerta, i cui sviluppi sono del tutto imprevedibili. Per quanto riguarda i ragazzi, l’obbligo è quello di crederci fino all’ultima giornata, onorando i colori e cercando di farsi scivolare addosso le questioni che interessano tutto ciò che non rientra nel rettangolo verde.

ASD 5370

ASD 5380

ASD 5389

ASD 5397

DSC 4368

DSC 4393

DSC 4405

DSC 4416

DSC 4428

DSC 4451

DSC 4468

DSC 4482

DSC 4498

DSC 4519

DSC 4539

DSC 4561

DSC 4567

DSC 4579

DSC 4583

DSC 4637

DSC 4654

DSC 4740

DSC 4767

DSC 4782

DSC 4865

VSD 5420