Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

icona app

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

308331648 1158357391459526 6276840653573524518 nSerie D 2022-23, Girone H - 5ª giornata

Cava de' Tirreni, Stadio Simonetta Lamberti, 2 ottobre 2022, ore 15.00

Cavese - Matera 4-0

Marcatori: 18′ Puglisi, 29′ Bubas, 33′ Bacio Terracino, 88' Gagliardi

Cavese: Colombo, Maffei, Aliperta (77' Salandria), Banegas (54' Palma), Lo Masto, Puglisi, Bubas (54' Foggia), Bacio Terracino (72' Gagliardi), Munoz, Fissore, Anzano (66' D'Amore). A disposizione: Angeletti, Rossi, Cappa, Bezzon. Allenatore: Troise

Matera: Pozzer, Sgambati, Figliomeni (77' Zielski), Demoleon, Vicente (65' Hysaj), Bottalico, Cum, Iaccarino, Tiganj (81' Orefice), Gjuci (30' De Vivo), Russo (74' Manu). A disposizione: Demalija, Sellitti, Montanino, Di Stefano. Allenatore: Finamore

Arbitro: Selvatici di Rovigo. Assistenti: De Simone di Roma e Petrakis di Siena.

Note: Ammoniti Banegas, Bubas, Maffei (C), Figliomeni (M). Espulso al 27' Sgambati (M).

Cronaca a cura di Tifomatera.it - fotografie di Simone Sorrentino

308533897 823119908872291 2926609847594258648 nIl Matera incassa la terza sconfitta consecutiva, la seconda fuori dalle mura amiche, al Comunale “Simonetta Lamberti” di Cava de’ Tirreni. I padroni di casa della Cavese, forti di una rosa e di ambizioni più elevate dei lucani, hanno disputato il match arginando le sortite offensive biancoazzurre prima e sfruttando le occasioni e gli episodi a favore poi.

Finamore, per il Matera, ha schierato il solito 3-5-2 con una formazione rimaneggiata in difesa, (trio inedito Figliomeni, Sgambati Demoleon, quest’ultimo all’esordio assoluto). A centrocampo Russo e Vicente dal primo minuto con Bottalico. Volti noti invece in attacco dove è tornata la coppia Gjuci-Tiganj e sulle fasce con Iaccarino e Cum.

Partenza subito propositiva per la squadra ospite con Tiganj che guadagna una punizione dal limite. Il tiro di Russo, a scavalcare la barriera, scheggia la parte superiore della traversa e finisce fuori. Qualche minuto dopo è Iaccarino ha provare la conclusione, ma il suo tiro non impensierisce Colombo. La Cavese, un po’ stordita dall’inizio sprint dei ragazzi di Finamore, trova spazio per una reazione: Banegas, Puglisi e Bacio Terracino, impensieriscono la retroguardia lucana con Pozzer che, più di una volta respinge la sfera. Ma è solo il preludio del gol che arriva al 17mo minuto con Puglisi che trova la palla in area raccogliendo un cross di Aliperta e deposita in rete per l’1-0 casalingo!

309569671 676970357121679 5748767042443207119 nIl Matera appare frastornato e basta qualche secondo che la Cavese impensierisce nuovamente la difesa avversaria prima impegnando Pozzer, poi costringendo Sgambati ad un fallo da ultimo uomo su Maffei che gli costa il cartellino rosso dopo appena 27 minuti.

Forte del vantaggio numerico, psicologico e di risultato, la Cavese può confermare i favori del pronostico. Al 29mo è Bubas che raccoglie un cross dalla destra di Munoz e di testa trafigge nuovamente Pozzer, mentre 4 minuti dopo Bacio Terracino dilaga su assist rasoterra di Banegas. A nulla serve la sostituzione di De Vivo per Gjuci per provare a riportare un po’ di equilibrio tattico, alla fine del primo tempo la partita sembra avere un solo padrone.

Nel secondo tempo la squadra campana confermerà il trend dei primi 45 minuti, portandosi più volte in avanti e sfiorando più volte il 4-0. Solo Cum riuscirà, in velocità, ad impensierire Colombo al 24mo minuto. Un Pozzer attento riuscirà, invece, a neutralizzare almeno 3 importanti azioni da gol mentre verrà salvato in altrettante occasioni dalla traversa e dai pali colpiti rispettivamente da Aliperta su punizione, Lo Masto e Foggia. L’estremo difensore del Matera, così come la retroguardia, si dovrà arrendere al 4-0 di Gagliardi, entrato al posto dell’altro marcatore Bacio Terracino, mettendo così la parentesi chiusa ad un match che ha visto i biancoazzurri in netta difficoltà.

Dopo 2 minuti di recupero, l’arbitro fischia la fine della partita e da’ l’appuntamento ai biancoazzurri con il Gravina il 9 Ottobre, sfida nella quale l’11 di Finamore sarà alla disperata ricerca di gioco e punti.

308927616 486880943323657 5541156455946755592 n

308802383 824523805466209 1614281313960664911 n

309500258 1287023065383682 4445135421806291579 n

308042143 2939347789704455 2681884270352002950 n

308523784 1290555061693500 300539640361808690 n

308489801 1139447076986984 7328981827333359768 n

308717208 428902196047790 124495368095995269 n

309186238 1521206441633744 3538968971465005248 n