Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

icona app

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

francavilla logoCENNI STORICI - Domenica va in scena una partita che, pur non avendo la pretesa di essere considerata alla stessa stregua dei più importanti derby lucani, tuttavia è uno dei derby regionali più frequentemente disputati negli ultimi anni. Il Francavilla sul Sinni è la rappresentativa calcistica della realtà più piccola del Girone H della Serie D ma che allo stesso tempo è diventata presenza fissa nel campionato Interregionale e da diversi anni campeggia nelle zone più tranquille della graduatoria finale. 
Figure storiche del club sinnico sono senza dubbio il vulcanico presidente Cupparo, vero padre e padrone della società, e l'allenatore Ranko Lazic che con la sua esperta e sapiente guida tecnica ha regalato numerose soddisfazioni alla cittadina in provincia di Potenza.
Il Francavila inoltre, si è rivelato per un paio d'anni una vera bestia nera per il Matera: nel 2009-10 e nel 2008-09 i biancoazzurri rimediarono 4 sconfitte in 4 scontri diretti.
Pur essendo corregionali, le due formazioni si sono incontrate per la prima volta solo nel 1998; nella stagione successiva il Materasassi vinse il campionato di Eccellenza lucana proprio davanti al Francavilla. Altri tempi, quando la tifoseria biancoazzurra era ancora assiepata nella curva nord.

Clicca qui per visualizzare le statistiche dei precedenti tra Matera e Francavilla


LA SQUADRA - La formazione rossoblu è reduce da una sconfitta per due a uno contro il Mariano Keller. La squadra dell'ex calciatore del Napoli e del Matera Ciro Muro, ha avuto la meglio sui sinnici grazie a un 2 a 1 in un insolito anticipo della nona giornata di andata. Il k.o. di San Giorgio a Cremano, maturato grazie a due reti su calci piazzati, ha evidenziato che la pecca degli uomini di Lazic è proprio lo schieramento sui palloni inattivi. Cosa che potrebbe rivelarsi interessante per il Matera, che al contrario ha guadagnato la maggior parte dei suoni punti in questo modo. L'elevazione di un Migliaccio, mai come quest'anno col vizio del gol, potrebbe rivelarsi un asso nella manica per gli uomini di Cosco.
Le punte di diamante sinniche sono Nagib Sekkoum con una lunghissima militanza in Serie D tra Campania e Sicilia; Vincenzo Varriale, classe 1982 con oltre sessanta reti messe a segno in Serie D e alla terza esperienza con la maglia rossoblu dopo le parentesi del 2005 e 2012.
Notizie dell'ultim'ora: assenti Aleksic, Cupparo e Marziale. 
La sentenza del Giudice Sportivo che ha ridotto a otto i punti della formazione sinnica potrebbe aggiungere motivazioni alla formazione di casa, anche se la partita con il Matera è sempre stata un appuntamento in cui i rossoblu non vogliono assolutamente sfigurare.


LA TIFOSERIA - Nel settore riservato ai padroni di casa dello stadio <<Fittipaldi>> va in scena il tifo degli Ultrasinni, formazione nata con l'approdo del club rossoblu in Serie D e tifoseria molto giovane. Sentono molto la partita contro il Matera e spesso, nel loro stadio, rivolgono cori contro i supporters biancoazzurri.


Francesco Salerno