Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

icona app

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

interviste a cura di Fabio Venezia

foto in pagina di Sandro Veglia

In occasione della prossima gara tra Matera e Brindisi, abbiamo raccolto alcune dichiarazioni dei tecnici delle due squadre; Vincenzo Cosco, tornato due settimane fa sulla panchina biancazzurra dopo la parentesi Toma, e Salvatore Ciullo, vecchia conoscenza del pubblico materano avendo giocato nella città dei Sassi per tre anni ai tempi del compianto Marcello Pasquino. 

cosco

Mister Cosco, come sta la sua squadra?

Bene, molto bene sia sotto l'aspetto psicologico che dal punto di vista fisico. La vittoria di domenica scorsa ci ha dato convinzione nei nostri mezzi, è stata una grandissima prestazione. Abbiamo dimostrato carattere e grossa applicazione tattica, domenica chiuderemo un trittico terribile prima della pausa.

A parte lo squalificato Calori, come stanno gli altri ragazzi?

Ho solo l'imbarazzo della scelta, tra l'altro in settimana ho recuperato un grande giocatore come Letizia.

Dopo un girone di andata non esaltante, la vittoria di Torre del Greco può rappresentare la svolta del campionato?

E' stata una vittoria di spessore in un momento molto particolare. Da quando sono tornato a Matera è aumentata sia la carica che la cattiveria della squadra, con Bisceglie e Turris siamo stati perfetti anche dal punto di vista tattico.

Secondo Ciullo la partita di domenica non sarà decisiva, lei cosa pensa?

Ciullo ha ragione, il nostro è un campionato equilibratissimo con 6-7 squadre nel giro di pochi punti. 

Un appello ai tifosi biancoazzurri.

A Torre sono stati straordinari, sono venuti in massa in un ambiente ostile. Si sono fatti sentire per tutta la partita, hanno fatto un gran tifo. Domenica sono sicuro che prevarrà il senso di appartenenza anche perchè da Brindisi è prevista una grossa presenza di tifosi. Stiamo ricreando una bella sinergia con il pubblico.

 

ciullo

Mister Ciullo, domenica non sarà una partita come le altre.

Assolutamente no, si tratta di un incontro di cartello tra squadre di alta classifica. Partita molto importante che per me, legato alla città di Matera, è ancora più particolare, vale doppio.

Si aspettava un Brindisi così in alto in classifica?

Quando si lavora bene, i risultati arrivano sempre. E' un campionato difficilissimo con grandi squadre ma devo ringraziare i ragazzi perchè stiamo andando al di là di ogni aspettativa.

Come arriva il suo Brindisi alla gara di domenica?

Giocheremo contro quella che ritengo la più seria candidata alla promozione, contro giocatori di spessore. Sappiamo che non sarà semplice ma ce la giocheremo come abbiamo sempre fatto sinora.

Può essere decisiva?

Non penso, è troppo presto. Mancano ancora molte giornate ma sicuramente vincere uno scontro diretto vale molto, come ha fatto il Matera domenica scorsa a Torre del Greco.