Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

icona app

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Matera: Bifulco, Pino, Bassini, Tundo, De Franco, Fernandez, Orlando, Marsili, Picci, Iannini, Carretta
A disp.: Spilabotte, Ciano, Girardi, Liberacki, Roselli, Sbardella, Letizia, Pagliarini, Lauria
All.: Cosco

Brindisi: Peschechera, Iaboni, Liotti, Troiano, Sicignano, Cacace, Vetrugno, Pollidori, Gambino, Pellecchia, Fella
A disp.: Novembre, Gasperini, Akuku, Favia, Ancora, Pinto, Greco, Vantaggiato, Loiodice
All.: Ciullo


Arbitro Federico Dionisi di L’Aquila. Assistenti Davide Innaurato di Lanciano e Giulio Basile di Chieti.
Reti: 14' Picci, 22' Iannini, 54' Iannini

Note: per il Matera tutti disponibili, fatta eccezione per Calori, squalificato. Tifosi 2500, con circa 200 tifosi da Brindisi.

(servizio a cura di Nicola Radogna, foto di Sandro Veglia)

Clicca qui per visualizzare la fotogallery completa di Matera-Brindisi

VSD 1582Il Matera non si ferma più. Roboante vittoria per 3 a 0 dei ragazzi di mister Cosco contro il Brindisi, prima di oggi ad un punto dai lucani al terzo posto in classifica. Materani superiori dal primo all'ultimo minuto di gioco, con un secondo tempo giocato in superiorità numerica (avvenuta sul risultato di 2 a 0) per l'espulsione di Iaboni sul finire di primo tempo. Il fatto che Bifulco non sia stato impegnato quasi mai nel corso della partita testimonia l'assoluta compattezza della retroguardia materana; pur considerando che l'attacco brindisino è di assoluto rispetto, tuttavia la prestazione del capocannoniere Gambino è risultata incolore. I due terzini, Pino e Bassini, hanno contribuito molto alla fase offensiva con continue sovrapposizioni. Iannini, per l'occasione schierato trequartista, in giornata super; ed è stata questa la mossa vincente di mister Cosco. Il giocatore napoletano di Scampia sembra essere tornato ai livelli altissimi di inizio stagione. Centrocampo mai in affanno, grazie all'ottimo lavoro della coppia Marsili-Tundo. Carretta inarrestabile sulla fascia, con un'altra marcia rispetto ai difensori pugliesi, mentre dall'altra parte ottimo lavoro di Orlando, sempre caparbio e instancabile. In avanti, ottimo bomber Picci, sicuramente un giocatore di categoria superiore. VSD 1603L'impressione è che, a differenza di inizio stagione, adesso chiunque scenda in campo lavori a favore della Squadra. La forza di un collettivo che nel nostro girone non ha eguali.

La squadra del presidente Columella è subito padrona del campo. Da Iannini partono i passaggi per gli esterni Carretta e Orlando, e ad ogni incursione per la difesa pugliese sono dolori. A 35'' dall'inizio Carretta, su assist di Iannini, calcia sul secondo palo, palla che finisce a lato. 5 minuti più tardi è Orlando, innescato dal solito Iannini, calcia da dentro l'area, fà buona guardia l'estremo difensore brindisino Peschechera. Al 9' il Brindisi si fa pericoloso dalle parti di Bifulco, il destro di Pellecchia finisce a lato. Al 14' il risultato si sblocca: Carretta supera un avversario sulla fascia sinistra, la mette al centro per Picci che sbaglia il primo controllo, supera il portiere e, da posizione defilata, beffa con un pallonetto un difensore brindisino appostato sulla linea di porta. VSD 1672E' il vantaggio materano, per quanto visto meritato. Il Brindisi non riesce ad imbastire una reazione, così il Matera al 23' raddoppia: Iannini, da 20 metri, fa partire un destro che si insacca all'angolino basso alla destra di Peschechera. Grande esultanza per i circa 2300 tifosi materani accorsi allo stadio nonostante il clima glaciale. Matera che domina a centrocampo, con Iannini a mettere ordine e lanciare gli esterni e l'unica punta Picci, sempre abile a far salire la squadra, giocare di sponda e conquistare angoli e punizioni. Finisce il primo tempo.

Nella ripresa il Matera controlla il risultato senza troppi affanni, ed al 9' trova la terza marcatura: Orlando, instancabile sulla fascia destra, mette al centro, un difensore centrale del Brindisi liscia clamorosamente di testa, Iannini in area piccola ha tutto il tempo di stoppare e calciare in porta. VSD 1679E' la seconda rete per Iannini, a coronamento di una prestazione superlativa. Al 16' per il Matera esce Carretta, tra gli applausi, ed entra Lauria. Se gli attaccanti brindisini non riescono a creare palle goal, ci pensa Bassini con un disimpegno sbagliato a servire la palla a Gambino, il quale non ne approfitta e si fa rimontare dalla difesa biancazzurra. Al 22' secondo cambio per il Matera, esce il migliore in campo Iannini ed entra Roselli. Al 32' Troiano calcia su punizione, la palla va a finire abbondantemente alta. Terzo cambio per il Matera al 37': esce Picci ed entra Girardi. Proprio il nuovo entrato, durante il recupero, di testa serve in area piccola Orlando che in scivolata prova ad insaccare, il portiere Peschechera evita sulla linea il poker materano.

VSD 1906Finisce così, un super-Matera lancia un segnale importante alle avversarie. Tuttavia, le dirette concorrenti non mollano: il Taranto supera in casa il Bisceglie per 4 a 2, mentre il Marcianise vince per 2 a 1 contro il Manfredonia. Sconfitta a sorpresa per il Francavilla, battuto per 2 a 1 a Grottaglie. Pareggio interno per l'altra lucana, il Real Metapontino, 1-1 contro il Real Vico. Vince la Gelbison contro il San Severo per 1 rete a 0. Infine, torna al successo, dopo le tribolate vicende societarie, il Gladiator, 1-0 contro la Puteolana Internapoli.

ZSC 0153

 

 

Risultati 21° giornata

Taranto-Bisceglie 4-2
Matera-Brindisi 3-0 
Grottaglie-Francavilla 2-1
Marcianise-Manfredonia 2-0
Gladiator-Puteolana 1-0
Real Metapontino-Real Vico 1-1
Gelbison-San Severo 1-0

Monospolis-Turris 1-0
Riposa Mariano Keller

Classifica aggiornata

Marcianise 37
Matera e Taranto 36
Monospolis 34
Francavilla, Turris e Brindisi 32
Gelbison 28
Bisceglie e Manfredonia 26
Mariano Keller 25
Real Vico 23
San Severo 20
Puteolana, Gladiator e Grottaglie 18
Real Metapontino 16

striscione 80 anni

Lo striscione celebrativo degli 80 anni dello stadio esposto dagli ultras