Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

icona app

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

IMG 2583Lecce-Matera 2-0

Lecce: Caglioni, Mannini, Di Chiara, Vinetot, Abruzzese, Salvi, Lepore, Papini, Moscardelli, Filipe Gomes (70' Diniz), Herrera. A disp. Scuffia, Martinez, Donida, Beduschi, Bogliacino, Della Rocca. All. Pagliari

Matera: Bifulco, Bernardi (73' Letizia), Faisca, De Franco, D’Aiello, Coletti, Mazzarani (88' Flores), Iannini, Diop (79' Di Noia), Madonia, Carretta. A disp. Russo, Pagliarini, Ferretti, Bustamante. All. Auteri

Marcatori: 55' Herrera, 80' Moscardelli (rig)

Arbitro: Serra di Torino. Assistenti: Grossi di Frosinone e Pagnotta di Nocera Inferiore

Note: Spettatori 4000 circa, di cui 200 materani. Gara giocata domenica alle 15 dopo il rinvio avvenuto la sera precedente a causa dell'impraticabilità del campo. Espulso D'Aiello (M) al 78'. Ammoniti Faisca, Bernardi, Letizia (M), Salvi, Mannini, Abruzzese (L). Angoli 6-4 per il Matera.

Fotografie di Michel Caputo, cronaca a cura di Nicola Radogna

IMG 2589Si ferma a Lecce la serie di 9 risultati utili consecutivi del Matera di Auteri. I salentini rappresentano per i materani un autentico tabù, come riportato nel nostro articolo di presentazione. I giallorossi infatti tra le mura amiche hanno sempre vinto con i biancoazzurri in gare di campionato (al contrario della coppa Italia, in cui al via del Mare è sempre finita in parità), ed anche nella gara valevole per la 22esima giornata di Lega Pro girone C il copione viene rispettato. Il Lecce si è imposto con un rotondo 2 a 0, reti di Herrera e Moscardelli, contro un Matera che disputa un buon primo tempo per poi soccombere nella ripresa. Nella seconda frazione i lucani partono bene, rischiano di andare in vantaggio con Madonia, ma subiscono la doccia fredda a seguito di una disattenzione collettiva della retroguardia che permette ad Herrera di segnare. Partita compromessa definitivamente con il rigore per i padroni di casa realizzato da Moscardelli e conseguente espulsione di D'Aiello. A fine partita la squadra riceve comunque gli applausi dei circa 200 tifosi ospiti giunti nel capoluogo salentino per la seconda volta in 2 giorni.

IMG 2606Mister Auteri recupera in porta Bifulco; in difesa spazio a Faisca al posto di un acciaccato Flores, accanto a De Franco e D'Aiello. Confermata la coppia di centrocampo Iannini-Coletti, sulla destra Bernardi preferito ad un febbricitante Ferretti, a sinistra Mazzarani; in avanti Letizia è leggermente infortunato e così il tridente è composto da Madonia, Carretta e Diop centrale.

Entrambe le squadre partono in maniera aggressiva, pressando alto i portatori di palla avversari. Poche occasioni da goal nella prima parte di gara, il primo squillo è opera di Moscardelli che conclude debolmente da fuori area. Risponde Carretta con un'incursione centrale e conseguente tiro che finisce di poco alto. Alla mezz'ora Diop viene lanciato a rete da un rinvio di Bifulco ma il neoacquisto biancoazzurro non riesce ad inquadrare lo specchio della porta. Qualche minuto più tardi Faisca sfiora il goal con un'incornata sugli sviluppi di un calcio piazzato di Coletti. Prima dello scadere della prima frazione è ancora Moscardelli a sfiorare il vantaggio per i padroni di casa con un colpo di testa che finisce di poco a lato.

IMG 2614Nel secondo tempo il Matera parte bene. Madonia converge in area e, da buona posizione, anzichè cercare il passaggio a centro area prova il tiro, palla sull'esterno della rete. Goal sbagliato goal subito, al 9' del secondo tempo il vantaggio dei giallorossi. L'azione parte da sinistra con un cross alto, Lepore supera in elevazione Faisca, la palla vaga in area piccola materana ed è facile facile per Herrera segnare. Gli ospiti si smarriscono e non riescono a reagire. Auteri cambia Bernardi con Letizia al 27', ma qualche minuto più tardi accade l'episodio che mette la parola fine al match. D'Aiello si lascia superare da Herrera e lo atterra in area di rigore. L'arbitro indica il dischetto ed espelle il difensore biancoazzurro. Moscardelli realizza il penalty che mette in cassaforte il risultato. A nulla servono i successivi cambi, Di Noia per Diop e Flores per Mazzarani. L'arbitro fischia la fine della partita ed il Matera riceve comunque l'applauso dei numerosi sostenitori ospiti.

IMG 2600

Il Matera ha giocato alla pari di un avversario ostico, seppur con numerose squalifiche ed infortuni. In una partita in cui entrambe le squadre si equivalgono, la squadra che realizza il primo goal il più delle volte riesce a portare a casa l'intera posta in palio. E così merito al Lecce che ha saputo capitalizzare le poche occasioni da goal prodotte, e nessun dramma in casa biancoazzurra. La sconfitta in terra salentina, contro una squadra che occupa una migliore posizione in classifica, ci può stare. Adesso però è necessario voltare pagina. Di buono rimane solo la prova offerta sia dai 500 tifosi che hanno raggiunto Lecce sabato sera, e che hanno visto spostare in maniera molto discutibile la partita per impraticabilità del campo, e successivamente per i circa 200 cuori biancoazzurri che hanno raggiunto il capoluogo di provincia pugliese per la seconda volta in due giorni. Semplicemente encomiabili.

IMG 2755

IMG 2804

IMG 2811

IMG 2840

IMG 2852

IMG 2864

lecce-matera rinviata

I cinquecento materani presenti al Via del Mare sabato sera prima del rinvio della gara