Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

icona app

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

IMG 4835 copiaSavoia - Matera 0-2

Savoia: Gragnaniello, Checcucci (58' Mercadante), Riccio, Giordani (63' Leonetti), Verruschi, Saric, Pizzutelli, Sirigu, Scarpa, Di Piazza (71' Bollini), D’Apollonia.
A disp.: Volturo, Cremaschi, Vosnakidis, Partipilo.
All.: Papagni

Matera: Bifulco, D’Aiello, Flores, Mucciante, Ferretti, Iannini (85' Faisca), Coletti, Mazzarani, Madonia (67' Di Noia), Letizia (75' Diop), Carretta.
A disp: Russo, Albadoro, Ashong, Bernardi.
All.: Auteri

Arbitro: Piccinini di Forlì

Marcatori: 49' Iannini, 92' Diop

Note: spettatori 300 circa, gara riservata ai soli abbonati del Savoia e senza tifosi ospiti in seguito alla decisione del Prefetto di Napoli. Ammoniti: Di Piazza, Scarpa, Leonetti (S), Mazzarani, Flores (M). Angoli: 7-6 per il Matera.

Fotografie di Salvatore Izzo, cronaca di Nicola Radogna

Senza il sostegno dei propri tifosi, fermati dal divieto imposto dal Prefetto di Napoli, il Matera vince al Giraud di Torre Annunziata e conquista tre punti pesantissimi in chiave playoff. Autori delle due reti dei biancoazzurri capitan Iannini, autore di una prestazione autorevole, e Diop, al rientro dopo la squalifica rimediata all'Arechi di Salerno. Nel corso della prima frazione i biancoazzurri hanno sfiorato il vantaggio in più occasioni. Rete che è arrivata in apertura di secondo tempo con Iannini. Matera che è riuscito a controllare il risultato per tutto il secondo tempo, salvo poi concedere al Savoia la più ghiotta delle occasioni allo scadere. Goal sbagliato goal subito, e così Diop, subentrato a Letizia, non fallisce e mette al sicuro il risultato.

Mister Auteri schiera gli stessi undici che hanno pareggiato nel precedente turno contro la Vigor Lamezia, fatta eccezione per Flores che sostituisce l'infortunato De Franco in difesa e Ferretti al posto di Di Noia.

La partita comincia con trenta minuti di ritardo in seguito ai disordini dei tifosi biancoscudati contro l'assurda decisione del Prefetto di Napoli di limitare l'accesso al Giraud ai soli abbonati.

IMG 4773 copiaNelle fasi iniziali il Matera è costantemente in fase offensiva, ma per la prima vera palla goal bisogna aspettare il minuti 12. Carretta si gira al limite dell'area e lascia partire un tiro che si stampa sul montante alla sinistra del portiere oplontino Gragnaniello. Due minuti più tardi è Madonia ad avere sul destro un'occasione ghiottissima, ma l'attaccante materano cincischia e l'azione sfuma. Il Savoia pian piano esce fuori dal guscio e si fa vedere dalle parti di Bifulco, così come avviene al minuto 18 quando D'Apollonia quasi dalla linea di fondo impegna il portierone biancoazzurro che respinge in angolo. Ci provano ancora gli oplontini con Scarpa su punizione, lo spiovente finisce fuori non di molto. Dopo un inizio positivo dei biancoazzurri, sono i biancoscudati per una quindicina di minuti a premere sull'acceleratore. Alla mezz'ora Madonia mette Carretta nella posizione ideale per calciare a rete, ma l'attaccante materano liscia clamorosamente. Botta e risposta, il Savoia ci prova da fuori area con una conclusione di Riccio che impegna Bifulco, il quale para in due tempi. Al 33' la più clamorosa occasione viene costruita da Carretta che supera al limite dell'area il portiere del Savoia e batte a rete, colpendo in pieno il difensore Riccio che respinge. Primo tempo che si chiude a reti bianche, materani che hanno fallito quattro importantissime occasioni da goal.

IMG 5017 copiaInizia il secondo tempo e dopo cinque minuti il vantaggio del Matera. Iannini raccoglie palla in area di rigore, protegge palla, prende spazio e calcia a rete, infilando Gragnaniello. Al 15' Carretta attraversa tutta la trequarti e calcia di sinistro, l'estremo difensore di casa blocca la sfera. Il Matera, con un ottimo palleggio a metà campo, gestisce la partita e riesce a non far avvicinare gli oplontini alla propria area di rigore. Girandola di cambi a metà della seconda frazione. Madonia fa spazio al giovane Di Noia, mentre al minuto 31' esce uno stremato Letizia per far spazio a Diop, rientrante dopo il grandissimo goal della vittoria contro la Salernitana. La partita sembra scivolare via senza troppi affanni, ma il Matera non riesce a chiudere i conti. Al 35' Carretta lanciato a rete non rete calcia ma il suo tiro è respinto dal portiere di casa. Il tempo regolamentare termina, l'arbitro assegna quattro minuti di recupero. Al secondo di extra-time il Savoia ha sulla testa di Lionetti la clamorosa occasione del pareggio. Tutto nasce dal calcio di punizione battuto da Scarpa, la palla viene scodellata al centro per Riccio che di esterno offre un assist al bacio per Lionetti che solo, sulla linea di porta, manda alto. Goal sbagliato goal subito, e così due minuti più tardi Diop corre indisturbato verso l'area di rigore del Savoia, si accentra e calcia a rete, siglando la sua seconda rete consecutiva, la terza da quando è a Matera.

Finisce la partita. Biancoazzurri che raccolgono tre punti che pesano come macigni considerando anche i risultati degli avversari. Al cospetto di un avversario come il Savoia modesto ma con un bisogno disperato di punti, i materani sono riusciti ad espugnare il Giraud di Torre Annunziata. Mancano sei giornate al termine ed i biancoazzurri hanno tutte le potenzialità per giocare i playoff. Occorre però non abbassare la guardia, giovedì 2 aprile i biancoazzurri sono chiamati ad un altro match fondamentale contro il Foggia. Imperativo crederci. AVANTI MATERA!!! GO MATERA GO!!!

IMG 8797 copia

IMG 4704 copia

IMG 4710 copia

IMG 4722 copia

IMG 4738 copia

IMG 4749 copia

IMG 4752 copia

IMG 4943 copia

IMG 5006 copia

IMG 5050 copia