Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

icona app

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

VSD 5901 copiaMatera - Foggia 2-5

Matera: Bifulco, Ferretti (76′ Diop), Mucciante, Flores, D'Aiello, Coletti (76′ Bernardi), Carretta, Iannini, Letizia, Madonia, Ashong (46′ Di Noia).
A disp.: Russo, Colapietro, Pagliarini, Faisca.
All.: Auteri

Foggia: Micale, Bencivenga, Agostinone (64′ Loiacono), Agnelli, Potenza, Gigliotti, Minotti (59′ Cavallaro), Quinto, Iemmello (82′ Sicurella), Sainz-Maza, Sarno.
A disp: Addario, D'Angelo, Barraco, Leonetti.
All.: De Zerbi

Arbitro: Pelagatti di Arezzo

Marcatori: 10′ Gigliotti (F), 50′ Letizia (M), 53′ Carretta (M), 65′ Sarno (F), 69′ Iemmello (F), 75′ Sainz-Maza (F), 83′ Sicurella (F)

Note: spettatori 5000 circa di cui una cinquantina di tifosi del Foggia. Ammoniti: Ferretti, Madonia, Letizia (M), Micale, Bencivenga, Quinto (F). Angoli: 7-1 per il Foggia.

Fotografie di Sandro Veglia, cronaca di Francesco Rondinone

Clicca qui per guardare la fotogallery completa di Matera-Foggia

DSC 0564 copiaIl Foggia passeggia al XXI Settembre Franco Salerno e si impone con un secco 2-5 che non lascia attenuanti agli uomini di Auteri. Protagonista in negativo della serata Marino Bifulco, che in almeno quattro dei cinque goal subiti rende facile la vita ai satanelli.

Matera che parte male e Foggia che passa subito in vantaggio ad inizio primo tempo grazie ad un errore madornale di Bifulco su calcio d'angolo. Biancoazzurri che si svegliano senza riuscire a segnare nel primo tempo, per poi ribaltare il risultato con due perle nel secondo tempo di Letizia e Carretta. Materani che non riescono a chiudere la partita, Foggia che approfitta di un liscio clamoroso di Ferretti e pareggia i conti. Matera in bambola, perde la testa e subisce altre tre reti che non ammettono repliche.

La formazione titolare vede l'inserimento dal primo minuto del giovane Ashong sulla fascia sinistra, che fa la sua prima apparizione al XXI Settembre Franco Salerno. Per il resto, lo schieramento vede: Bifulco in porta, Flores, D'Aiello e Mucciante in difesa, Iannini e Coletti a centrocampo, Ferretti sulla destra e in avanti il trio Carretta-Letizia-Madonia.

VSD 5575 copiaIl Foggia ha l'obbligo della vittoria per continuare ad inseguire il sogno play-off e mette subito sotto pressione gli avversari cercando di non farli giocare. Ed i satanelli riescono nel loro intento per il primo quarto d'ora di gioco del primo tempo, riuscendo a portarsi in vantaggio seppur grazie ad un regalo del portiere Bifulco: calcio d'angolo battuto dalla destra da Sarno, il portiere materano tenta la presa ma la palla gli sfugge e Gigliotti ne approfitta insaccando in rete e portando in vantaggio i suoi. Da questo momento è solo il Matera a giocare, almeno fino al 65' del secondo tempo. Madonia è il principale pericolo per la difesa rossonera, l'attaccante siciliano tenta di segnare almeno in tre occasioni mandando la palla di pochissimo a lato o esaltando le doti del portiere Micale. Ghiotte palle-goal sono capitate anche sui piedi di Letizia, che ricevendo palla da Iannini manda alto sulla traversa, e Carretta che in un paio di circostanze mette i brividi alla difesa ospite. Primo tempo che quindi si conclude con il Foggia in vantaggio, ma Matera tutto sommato in palla.

VSD 5811 copiaLa seconda frazione comincia subito con un cambio per i biancazzurri: esce il giovane Ashong, autore di una prestazione non esaltante ma non di certo da buttare, ed entra Giovanni Di Noia. Il Matera riparte proseguendo quanto di buono fatto sul finale di primo tempo e pareggia al minuto 50': Letizia si accentra e fa partire un bolide da trenta metri che spiazza Micale. Gli uomini di Auteri sono galvanizzati ed aumentano la pressione offensiva. Dopo pochi minuti Carretta capovolge il risultato, raccoglie una palla al limite dell'area di rigore e piazza un sinistro potentissimo alla sinistra del portiere avversario. Due a uno e Matera e pubblico letteralmente impazzito sugli spalti, incosapevole di ciò che di lì a poco accadrà a partire dal 65'. Il Foggia riesce a pareggiare grazie al primo di una serie di errori della retroguardia di casa: lancio in avanti della difesa pugliese e Ferretti liscia clamorosamente, regalando palla a Iemmello, sfera che finisce a Sarno che salta Bifulco e deposita in rete. Passano 5' ed il Foggia segna nuovamente sull'ennesima papera difensiva: Iemmello ruba palla nei pressi dell'area di rigore, supera Bifulco e segna il tre a due. Il Matera è letteralmente in bambola ed a nulla servono gli ingressi di Diop e Bernardi al posto di Madonia e Coletti. I ragazzi di Auteri subiscono la quarta e la quinta rete, dimostrando di essere entrati in uno stato di confusione mentale con conseguente perdita della concentrazione.

VSD 5867 copiaFinisce cosi, brutta sconfitta maturata grazie ad errori difensivi madornali. Fa male perdere in questo modo e soprattutto con un risultato che di certo esprime un gap notevole tra le due squadre; tuttavia, siamo altrettanto consapevoli che, con tutto il rispetto per il Foggia che probabilmente è la migliore squadra vista al XXI Settembre, il Matera non può e non deve considerarsi inferiore a nessun avversario del girone. Mancano ancora cinque partite e possiamo ancora dire la nostra in questo campionato.
FORZA RAGAZZI!!! AVANTI MATERA!!!

 

DSC 0567 copia

VSD 5528 copia

VSD 5619 copia

VSD 5688 copia

VSD 5844 copia

VSD 5936 copia

VSD 5950 copia