Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

icona app

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

ASD 9747Matera - Catania 0-1 (0-1)
Rete: 13' pt Scarsella (C)

Matera: Bifulco, Di Lorenzo, Ingrosso, De Rose, Zaffagnini, Zanchi, Carretta, Armellino, Kurtisi, Letizia, Meola
A disp.: Biscarini, Piccinni, Scognamillo, Rolando, Tomi, D’Angelo, Gammone, D’Agostino, Regolanti, Pagliarini, Dammacco
All.: Dionigi


Catania: Liverani, Parisi, Nunzella, Agazzi, Pelagatti, Bacchetti, Di Grazia, Scarsella, Calil, Castiglia, Russotto
A disp.: Bastianoni, Bastrifi, Garufo, Musacci, Lulli, Russo, Falcone, Rossetti, Barisic, Ficarra
All.: Pancaro

Arbitro: Niccolò Baroni di Firenze. Assistenti Pagnotta di Nocera Inferiore e Manzolillo di Sala Consilina.
Note: circa 2.500 spettatori, di cui un centinaio ospiti.

Cronaca a cura di Nicola Radogna, foto di Sandro Veglia

Clicca qui per guardare la fotogallery completa di Matera-Catania

DSC 2517Il Matera alla terza giornata di campionato incassa la seconda sconfitta consecutiva, dopo il pesante 3-0 rimediato al Degli Ulivi di Andria. Questa volta gli uomini di mister Dionigi soccombono in casa per 1 a 0 contro il Catania, formazione retrocessa dal tribunale federale dalla serie A alla Lega Pro. La società etnea è riuscita comunque ad allestire, nella prolungata sessione di calciomercato estiva, una rosa competitiva. La formazione di mister Pancaro, alla sua prima partita di campionato (le altre due precedenti sono state rinviate), nonostante il ritardo di condizione parte a spron battuto e mette subito in difficoltà i biancoazzurri. Dopo il goal, siglato nel primo tempo, il Matera non riesce a pareggiare. Nel secondo tempo un legno per parte, ai padroni di casa non basta la superiorità numerica e subiscono una pesante sconfitta. Mister Dionigi dovrà lavorare molto per risollevare il morale dei suoi e riportare i suoi ragazzi nelle condizioni giuste per superare questo momento di crisi.

DSC 2613Rispetto all'undici solito, l'allenatore di Reggio Emilia recupera Di Lorenzo in difesa e schiera Zanchi sulla corsia sinistra di centrocampo e Kurtisi in avanti, al posto di Regolanti.

Nelle prime battute il Catania dimostra di avere nei suoi uomini ottime qualità tecniche, la squadra di Pancaro fin dall'inizio mette in difficoltà la retroguardia di casa. Il goal ospite arriva al minuto 13, il Matera cerca di ripartire con De Rose che davanti la difesa sbaglia tutto, buona combinazione tra Russotto e Scarsella, quest'ultimo a tu per tu con Bifulco lo batte per il vantaggio ospite. Padroni di casa che appaiono storditi ed incapaci di organizzare una reazione, in ogni caso i biancoazzurri aumentano la pressione offensiva ed alzano il baricentro. Al minuto 28 ottima idea di Carretta che lancia a sinistra per Zanchi, l'esterno non calcia di prima e perde l'attimo. Alla mezz'ora a sorpresa Diongi opta per il primo cambio, fuori Kurtisi e dentro Pagliarini; pochi minuti più tardi fuori l'infortunato Ingrosso e dentro il difensore Piccinni. Il Catania cala d'intensità ed il Matera avanza. Prima dello scadere della prima frazione ci prova Letizia con un diagonale, finito a lato, De Rose, tentativo parato da Liverani, ed il nuovo entrato Pagliarini, che per poco non beffa il portiere ospite con un bel pallonetto.

DSC 2669Nella ripresa i padroni di casa partono forte, subito Pagliarini da fuori area colpisce una clamorosa traversa con Liverani immobile sulla linea di porta. Al quarto d'ora l'ultimo cambio del Matera, mister Dionigi tenta il tutto per tutto inserendo Regolanti al posto di Meola, padroni di casa che si riversano completamente in avanti alla ricerca del pareggio. Un minuto più tardi il pubblico di casa trema, calcio di punizione di Russotto respinto dalla barriera, sulla ribattuta il sinistro al volo di Castiglia si stampa sul palo. Padroni di casa in superiorità numerica dopo l'espulsione di Russotto per il Catania. Il Matera, privo di idee, attacca in maniera confusa. Intorno al minuto 20 Carretta semina il panico sulla fascia e mette al centro, Regolanti per poco non devìa in rete. Ancora Pagliarini protagonista alla mezz'ora, la sua botte è nuovamente respinta da Liverani. Un minuto più tardi e gli ospiti sfiorano nuovamente il goal, ma provvidenziale è il salvataggio di Piccinni che per poco non insacca nella propria porta. Ultime emozioni con Armellino e Zanchi, i cross bassi in area di rigore non trovano deviazioni vincenti.

Finisce la partita al XXI Settembre Franco Salerno. I biancoazzurri sono apparsi senza idee, in netta difficoltà a centrocampo con gli ospiti sempre in superiorità numerica. In affanno De Rose ed Armellino, sterile il reparto offensivo. Il Catania ha approfittato dei punti deboli dei padroni di casa per pungere nel primo tempo e difendere il risultato fino alla fine. Merito ai vincitori, notte fonda per mister Dionigi che dovrà essere bravo a risollevare il morale dei suoi e correggere gli errori evidenziati nelle prime tre giornate. AVANTI MATERA!!!

ASD 9740

DSC 2455

DSC 2487

DSC 2620

DSC 2659

DSC 2698

VSD 9792

VSD 9803

VSD 9808