Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

icona app

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

ASD 0176Matera - Juve Stabia 0-0

Matera: Bifulco, Di Lorenzo, Piccinni, De Rose, Zaffagnini, Ingrosso, Tomi, Iannini, Letizia (79' Armellino), Pagliarini (62' Albadoro), Carretta (88' Regolanti)
A disp.: Biscarini, Scognamillo, De Franco, Zanchi, D’Angelo, Armellino, Regolanti, Albadoro, Kurtisi
All.: Padalino

Juve Stabia: Polito, Romeo, Liotti, Obodo, Polak, Migliorini, Carrotta (56' Gatto), De Risio (56' Celin), Nicastro (85' Bombagi), Favasuli, Contessa
A disp: Modesti, Carillo, Mileto, Buondonno, Bombagi, Gatto, Gomez, Celin, Arcidiacono, Caserta, Mascolo
All.: Zavettieri

Arbitro: Massimi di Termoli. Assistenti: Squarcia di Roma 1 e Fabbro di Roma 2
Note: spettatori 2500 circa di cui un centinaio ospiti. Angoli 2-1 per la Juve Stabia. Ammoniti Romeo, Migliorini (J)

Fotografie di Sandro Veglia, cronaca di Nicola Radogna

Clicca qui per guardare la fotogallery completa di Matera-Juve Stabia

DSC 3647Scialbo pareggio tra Matera e Juve Stabia, le due squadre si dividono l'intera posta in palio in una gara avara di emozioni. Da segnalare solo un tiro di Letizia in avvio di gara, parato dal portiere ospite. Risultato che non accontenta nessuno, entrambe le compagini sono indietro in classifica e bisognose di punti. Per i biancoazzurri prosegue l'attesa per il ritorno alla vittoria tra le mura amiche, così come si continua a registrare la sterilità in fase offensiva.

Mister Padalino conferma la stessa formazione che nella scorsa giornata ha espugnato Catanzaro, con l'unica eccezione di Di Lorenzo che sostituisce sulla corsia destra l'infortunato Meola, autore della rete del successo in terra calabrese. In porta Marino Bifulco, solita difesa a tre con Zaffagnini centrale, Piccinni a sinistra e Ingrosso a destra. Centrocampo affidato a Iannini e De Rose, sulle fasce Di Lorenzo e Tomi. Tridente offensivo con Pagliarini, Carretta e Letizia.

DSC 3758La partita appare fin dalle prime battute molto combattuta, entrambe le squadre navigano nei bassifondi della classifica e non possono permettersi dei passi falsi. Il primo ed unico squillo della gara da parte dei biancoazzurri avviene al quarto d'ora. E' molto abile Letizia a superare Migliorini con una grande giocata e presentarsi in area di rigore, il destro dell'attaccante napoletano è ben parato dall'estremo difensore ospite Polito. Il Matera è sicuramente più propositivo degli avversari, ma la fase offensiva non produce palle goal degne di nota. Al minuto 21 un calcio piazzato di Tomi è respinto dalla barriera, il successivo tiro dell'esterno sinistro finisce ampiamente a lato. I campani si chiudono a riccio e non lasciano spazi alle incursioni materane, di contro la difesa biancoazzurra non ha nessun problema a respingere gli attacchi delle vespe. Al 34' punizione per il Matera questa volta battuto da Carretta, il tiro è rimpallato dalla barriera ed ancora una volta la seguente conclusione finisce di molto alta, troppo poco per essere definita un'occasione da rete. A cinque minuti dalla fine della prima frazione Di Lorenzo, ben servito da Letizia, da buona posizione spara di molto a lato. Stessa sorte un paio di minuti più tardi per un tiro di De Rose. Finisce un primo tempo con leggero predominio territoriale da parte dei biancoazzurri che ha prodotto una sola palla goal.

DSC 3951Nessun cambio nella ripresa per entrambe le squadre. Bifulco al 6' si fa trovare pronto su una conclusione rasoterra di Contessa. Al minuto 17' primo cambio per i biancoazzurri, esce Pagliarini ed entra Albadoro, quest'ultimo reintegrato in rosa durante la settimana. Le due squadre si annullano in fase offensive, merito si delle difese ma anche dell'imprecisione a partire dalla trequarti. La Juve Stabia alza il baricentro e mister Padalino corre ai ripari inserendo Armellino al posto di Letizia. Nel corso della seconda frazione è Matteo Piccinni, difensore, ad essere il miglior attaccante del Matera; è lui l'autore delle uniche due occasioni materane, con due tiri da fuori area di cui uno trova la pronta risposta di Polito, l'altro finisce alto. La Juve Stabia si rende pericolosa con una conclusione da 20 metri di Contessa al 26', Bifulco respinge in angolo. Al 37' Carretta è ben lanciato da Armellino, ma l'esterno d'attacco scivola al momento del tiro ed incrocia troppo, l'occasione sfuma. Padalino le prova tutte, a due minuti dal termine esce uno stremato Carretta ed entra Regolanti. Ancora Piccinni protagonista allo scadere, la sua conclusione termina ancora una volta alta. Finisce senza reti tra Matera e Juve Stabia.

DSC 3866Al termine della partita il pubblico di fede biancoazzurra si è diviso tra applausi e fischi, la gara contro la Juve Stabia ha ancora una volta messo in risalto, casomai ce ne fosse bisogno, i limiti delle due squadre. Matera capace di produrre una sola occasione da rete, fase offensiva sterile come nelle precedenti giornate, sole quattro reti realizzate in dieci partite. Una situazione a cui l'intera rosa, il mister lo staff e la società devono assolutamente porre rimedio per raggiungere tutti insieme l'obiettivo chiamato salvezza.

 

DSC 3481

DSC 3524

DSC 3826

 

DSC 3903

DSC 3909

DSC 4012

VSD 0210