icona app

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Matera - Reggina 3-2

Reti: 13' Dugandzic (M), 21' Corado (M), 23' Sparacello (R), 28' Battista (M), 93' Silenzi (R)

Matera: Tonti, Scognamillo, Buschiazzo, Sernicola, Salandria, De Falco, Urso, Maimone, Battista (46' Giovinco), Dugandzic (64' Sartore), Corado (76' Berardi). A disposizione: Mittica, Dammacco, Errico, Angelastri. Allenatore: Auteri

Reggina: Licastro, Tazza, Auriletto, Gatti, Solerio, Di Livio (55' Garufi), Mezavilla, Fortunato (90' Amato), Silenzi, Sparacello, Bezziccheri. A disposizione: Pasqualoni, Laezza, Tulissi, Bianchimano, De Francesco, Turrin, Marino, Porcino, Di Filippo, Cucchietti. Allenatore: Maurizi

Arbitro: Fiorini di Frosinone. Assistenti: Guglielmi e Colizzi di Albano Laziale.

Note: espulsi Maimone (M) al 68' e Mezavilla (R) al 78' per doppia ammonizione. Ammoniti: Maimone (M), Fortunato, Tazza, Mezavilla, Solerio (R).

Fotografie di Sandro Veglia, cronaca di Nicola Radogna

Clicca qui per guardare la fotogallery completa di Matera-Reggina

SINTESI – Il Matera stacca il pass per gli ottavi di finale di Coppa Italia di Lega Pro. Tre a due il risultato finale con cui i lucani hanno regolato la Reggina in un match per pochi intimi. L’orario senza senso condiziona non poco l’affluenza di pubblico, solo 150 i paganti. Ben quattro reti nel corso della prima frazione, chiusa con gli uomini di Auteri in vantaggio per tre reti a uno. Segnano tutti gli attaccanti biancoazzurri. Aprono le danze Dugandzic e Corado. La Reggina accorcia le distanze con Sparacello, prima del tris di Battista. Nella ripresa i padroni di casa non sono incisivi ed il match scivola via fino alla fine. Nel recupero la seconda rete amaranto di Silenzi rende meno largo il passivo finale. Matera che ritrova il successo in coppa, in vista del match interno di campionato sabato, ore 18.30, contro la Virtus Francavilla.

PREMESSA – L’emergenza formazione costringe mister Auteri a schierare molti titolari. Tonti rileva Golubovic dopo l’infortunio di Rende. Si rivede in avanti Corado dal primo minuto, in compagnia di Battista e Dugandzic. Mister Maurizi fa turnover lasciando in panchina i giocatori più importanti degli amaranto: Bianchimano e Porcino.

CHIAVE DI LETTURA – Pronti via ed il Matera si porta subito in vantaggio al minuto 11′ con Dugandzic che sfrutta un bell’assist di Battista. La Reggina non riesce a reagire, così i padroni di casa raddoppiano al 21′ con Corado, abile a ribadire in rete una splendida conclusione di De Falco ribattuta dal portiere sulla traversa. Due minuti più tardi gli ospiti si rifanno sotto con Sparacello che sfrutta ottimamente una bella incursione di Solerio dalla sinistra. Biancoazzurri che si riportano a due reti di differenza con il colpo di testa del piccoletto Battista al 28′. Da segnalare la prestazione autoritaria di Urso. Nella ripresa i calabresi non danno l’impressione di poter essere pericolosi. Il Matera controlla agilmente lasciando agli avversari solo qualche conclusione dalla distanza. Il neo-entrato Giovinco potrebbe raddoppiare al 15′, impreciso il suo tiro da dentro l’area su ottimo suggerimento di Dugandzic. Maimone viene espulso per doppia ammonizione al 23′; parità numerica raggiunta alla mezz’ora per il rosso al calciatore della Reggina Mezavilla. Unica vera parata di Tonti al 42′ che blocca un’incursione di Saparacello. La Reggina trova la forza per portarsi ad un goal dai biancoazzurri al 47′, rete di Silenzi in mischia. Nient’altro da segnalare, lucani che accedono agli ottavi di finale di Coppa Italia di Lega Pro.

CONCLUSIONE – Partita dal valore simbolico che, se non altro, ha concesso a tutti e tre gli attaccanti schierati dall’inizio di sbloccarsi. La speranza è che queste reti possano essere uno stimolo per invertire la rotta in campionato, interrompendo il momento negativo che la squadra sta vivendo.

ASD 3754

DSC 8801

DSC 8361

DSC 8367

DSC 8429

DSC 8452

DSC 8480

DSC 8524

DSC 8571

 DSC 8588