icona app

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Matera - Fidelis Andria 2-1

VSD 4265Reti: 6' st Casoli (M), 17' st Maimone (M), 41' st Celli (A)

Matera: Golubovic, Buschiazzo, Scognamillo, De Franco, Sernicola, Casoli (35' st Salandria), De Falco, Maimone, Strambelli (45' st Urso), Corado (25' st Dugandzic), Giovinco (35' st Sartore). A disposizione: Tonti, Mittica, Dammacco. Allenatore: Auteri

Fidelis Andria: Maurantonio, De Giorgi, Rada, Piccinni (43' st Matera), Croce (10' st Scaringella), Lattanzio, Minicucci (20' st Tiritiello), Esposito (43' st Barisic) Celli, Bottalico (10' st Nadarevic), Quinto. A disposizione: Cilli, Allegrini, Colella, Ippedico, Di Cosmo, Paolillo. Allenatore: Papagni

Arbitro: Fabio Pasciuta di Agrigento. Assistenti: Giuseppe Di Giacinto di Teramo e Andrea Micaroni di Chieti

Note: Spettatori 2000 di cui 300 ospiti. Angoli 4-1 per il Matera. Ammoniti: Buschiazzo, Scognamillo e De Falco per il Matera, Rada e Piccinni per la Fidelis Andria.

Fotografie di Sandro Veglia, cronaca di Lorenzo Tortorelli

Clicca qui per guardare la fotogallery completa di Matera-Fidelis Andria

Tutto nel secondo tempo. Il Matera batte la Fidelis Andria per 2-1 e conquista la seconda vittoria di fila con il medesimo risultato del match vinto contro la Virtus Francavilla una settimana fa.
Materani in rete con Giacomo Casoli e Giuseppe Maimone, mentre i pugliesi sono andati a segno con Celli, quasi al termine del match.
Matera che ha dovuto ancora fare i conti con un’infermeria piena zeppa. Ieri, infatti, mister Auteri ha dovuto fare a meno ancora di Mattera, Stendardo, Maciucca, Di Sabatino, Angelo e Battista.

Il match iniziava in maniera equilibrata con gli ospiti che al 5’ si avvicinavano dalle parti di Golubovic, con una punizione di Quinto respinta da De Falco.
Quattro minuti dopo, arrivava la risposta del Matera con un perfetto servizio di De Falco per Sernicola che non riusciva a calciare in maniera pericolosa.
Al 13’ ancora i padroni di casa con un bel lancio di Sernicola che serviva Casoli, il cui colpo di testa terminava alla destra di Maurantonio.
Al 24’ erano i pugliesi, in azione di contropiede, ad avere la ghiotta occasione per portarsi in vantaggio: lungo lancio di Bottalico per Quinto che vedeva la sua conclusione terminare sull’esterno della rete della porta difesa da Golubovic.
Alla mezzora era il Matera ad affacciarsi dalle parti del portiere pugliese con Giovinco che, però, mandava la sua conclusione out.
La risposta della Fidelis arrivava sei minuti dopo con un tiro da lontano di Quinto, bloccato da Golubovic. Al 37′ il Matera ci provava con Corado che, in anticipo su Maurantonio, di esterno, calciava un diagonale che superava l’estremo difensore ospite ma era troppo lento e dava il tempo a Rada di spazzare.
Al 43’ lo stesso giocatore pugliese mandava in angolo un servizio di Strambelli, mentre un minuto dopo ci provava De Falco con un tiro al volo da fuori area che terminava alto sulla traversa.

La ripresa iniziava con il Matera più pimpante rispetto alla prima frazione e al 6’ arrivava il gol: cross perfetto di Strambelli, dal vertice destro dell’area di rigore, per la testa di Casoli che trovava la miracolosa risposata di Maurantonio. Il portiere andriese però, non bloccava la sfera e Casoli si avventava e metteva nel sacco per l’1-0.
La risposta della Fidelis arrivava all’11’ con Lattanzio, il cui tiro terminava alla destra di Golubovic. Quattro minuti dopo ancora gli uomini di Papagni, questa volta con Nadarevic, la cui conclusione dalla lunga distanza terminava a lato.
Il Matera rispondeva con la rete del raddoppio. Al 17’ ci pensava Maimone ad insaccare il 2-0, riprendendo una corta respinta della difesa ospite e calciando un pallone velenoso che si insaccava alla sinistra di Maurantonio.
Al 37’ l’Andria aveva l’occasionissima per accorciare: tocco di mano in area di rigore di Sernicola e penalty per gli ospiti che, però, non riuscivano a passare grazie ad una strepitosa parata di Golubovic su tiro di Lattanzio.
Il gol era nell’aria ed arrivava al 41’ con Celli che risolveva una mischia in area davanti al portiere Golubovic con il tocco vincente per il 2-1. La Fidelis cercava il tutto per tutto, con la speranza di trovare la rete del pareggio, ma dopo cinque minuti di recupero l’arbitro mandava tutti sotto la doccia.

 

DSC 0003

DSC 0009

DSC 0019

DSC 0025

DSC 0064

DSC 0072

DSC 0087

DSC 0091

DSC 0092

DSC 0135

DSC 0138

DSC 0148

DSC 0178

DSC 0201

DSC 0207