Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

icona app

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Racing Fondi - Matera 0-2

D676D8E3-5488-4CBD-862B-950BF05A447DMarcatori: 23′ Dugandzic, 91' Maimone

Racing Fondi: Elezaj, Ghinassi, Pompei, Galasso (67' Corticchia), Vasco (87' Polverini), De Martino (58' Addessi), Ricciardi, Vastola (87' Sakaj), Mangraviti, Mastropietro (67' Corvia), Nolè. A disposizione: Cojocaru, Guarnieri, Maldini, Paparusso, Quaini, Pezone, Stikas. Allenatore: Sanderra

Matera: Golubovic, Buschiazzo (74' Di Sabatino), Angelo, Scognamillo, Sernicola, Sartore (65' Di Livio), Strambelli, Urso, Casoli, Dugandzic (80' Maimone), Tiscione. A disposizione: Mittica, Tonti, Gigli, Salandria, Taccogna, Giovinco. Allenatore: Cassia (squalificato Auteri)

Arbitro: Daniel Amabile di Vicenza. Assistenti: Antonio Spensieri di Genova e Mattia Politi di Lecce.

Note: spettatori 150 circa, con una decina provenienti da Matera. Ammoniti: De Martino, Ghinassi (F), Buschiazzo, Sernicola, Strambelli, Urso (M).

Cronaca di tifomatera.it, fotografie di Giuseppe Terenzio

34E355D1-F3E7-470C-AA71-0A77C067EC5ASINTESI  Un Matera cinico controlla la partita in quel di Fondi e ritrova il successo in trasferta che mancava dallo scorsoLa squadra risponde nel migliore dei modi ai fatti avvenuti in settimana, con il comunicato dei calciatori in cui si evidenziava una situazione difficile dal punto di vista del pagamento degli stipendi, con conseguente risposta della società. Ospiti che sbloccano il risultato al 23′ con un colpo di testa di Duganzic. Numerose occasioni per il raddoppio non vengono sfruttate dai biancoazzurri. La ripresa vede i padroni di casa cercare il pari ma un Matera sicuro e padrone del campo controlla senza problemi. Unica occasione per i laziali una punizione dal limite con una gran parata di Golubovic. Al 91′, in contropiede, Maimone chiude la gara con un piattone non trattenuto dal portiere.

PREMESSA – Mister Cassia deve fare a meno dello squalificato Ciro De Franco in difesa e schiera una difesa a quattro con Scognamillo e Buschiazzo centrali e Sernicola e Angelo sulle corsie laterali a coprire la porta difesa da Golubovic. Il centrocampo è composto dal rientrante Urso affiancato da Casoli a fare da cerniera con l’attacco formato da Strambelli, Tiscione e Sartore che supportano la punga Dugandzic. Parte dalla panchina Maimone che rientra dopo il turno di squalifica.

B588C74C-A656-454F-A2F9-345FB34DFA48CHIAVE DI LETTURA – Pronti via e dopo appena 25 secondi il Matera sfiora il vantaggio con Tiscione che riceve un ottimo passaggio filtrante dal compagno Strambelli e calcia un rasoterra di destro che termina di poco a lato. Il Matera continua a macinare gioco e al 6′ minuto guadagna una punizione molto interessante grazie a Tiscione e lo stesso ex Ternana batte e il suo tiro finisce di poco alto sulla traversa. Al decimo risponde il Fondi: Nolè riesce ad entrare in area e a servire con un cross Vastola il cui colpo di testa termina tra le braccia di Golubovic. Dopo poco è ancora Vastola che ci prova dai 30 metri, ma la sua conclusione finisce a lato alla destra del portiere sloveno. Il Matera attacca e conquista un’altra punizione da ottima posizione, questa volta si incarica della battuta Strambelli, il cui sinistro finisce sulla barriera. Al minuto numero 23 arriva la rete del vantaggio biancazzurro: Tiscione dall’out di sinistra supera l’avversario con un delizioso doppio passo e pennella un cross di sinistro che giunge sulla testa di Dugandzic e l’attaccante croato insacca all’angolino alto. Dopo pochi minuti su contropiede il Matera rischia di raddoppiare con Dugandzic che scatta sul filo del fuorigioco e serve Sartore che di un niente non riesce ad agganciare il passaggio del compagno e quindi perde l’attimo e l’occasione di festeggiare lo 0-2. Al trentunesimo minuto si rivede il Fondi con Ricciardi che tira di sinistro dal limite dell’area ma Golubovic in due tempi risponde egregiamente. L’ultima azione degna di nota del primo tempo è del Matera: triangolo Sartore-Strambelli-Sartore con quest’ultimo che viene liberato da un tacco del fantasista barese, il brasiliano però non riesce a centrare la porta e il suo tiro viene ribattuto da un difensore rossoblu.

7982780F-BC75-4884-ABC0-BA7F61A09C1CIl secondo tempo non regala molte emozioni. I padroni di casa del Fondi cercano di imbastire delle azioni d’attacco per cercare il pareggio, ma il Matera controlla molto bene e riesce a gestire il vantaggio. Al minuto 65 mister Sanderra prova a pungere ulteriormente con l’ingresso di Corvia e Corticchia al posto di Mastropietro e Galasso. L’occasione più grossa di Corvia arriva con una punizione dal limite calciata con potenza ma Golubovic non si fa sorprendere e respinge di pugni. L’altro nuovo entrato Addessi crea qualche pericolo con un paio di tiri di sinistro dalla distanza ma non riesce a centrare la porta. Da registrare due gialli evitabilissimi nel Matera, dove Strambelli e Urso con due ingenuità si beccano l’ammonizione. Sul finire del match dunque il Matera trova il raddoppio e chiude la gara: Di Livio scappa sulla sinistra e mette in mezzo un rasoterra che viene raccolto da Maimone che di prima fa partire un piatto destro vincente mettendo cosi al sicuro il risultato. Dopo 4 minuti di recupero termina la gara e il Matera porta a casa i 3 punti.

670BC259-D94B-4770-9342-B7A8E2F5A388CONCLUSIONE – Una partita giocata molto bene da parte dei biancazzurri dunque che riescono a sbloccare il match nel primo tempo grazie ad un colpo di testa di Dugandzic e a chiuderlo in contropiede sul finale grazie a Maimone. Prima fazione di gara giocata ottimamente da tutti i giocatori schierati in campo, le giocate di Strambelli e Tiscione ispirano la velocità di Sartore e la maestosità di Dugandzic riuscendo dunque a chiudere i primi 45 minuti in vantaggio. Nella seconda fazione di gara il Fondi prova a reagire e a cercare il pareggio, ma la difesa materana blocca e contiene bene gli attacchi dei padroni di casa creando non poche ripartenze che avrebbero potuto dare vita al raddoppio. Il raddoppio tuttavia arriva in extremis con un piattone di Maimone servito da Di Livio e la gara si chiude con una vittoria meritata per 2-0 che segna la fine di un calvario che durava da ormai 4 mesi, infatti l’ultima vittoria in trasferta del Matera risale al match del girone di andata a Catanzaro. Dunque seconda vittoria consecutiva per la squadra del presidente Columella che si ripete dopo aver battuto il Siracusa e si prepara per il prossimo match casalingo contro il Catanzaro dei vari ex Infantino, Letizia, Corado, senza dimenticare mister Dionigi.

C6A22B70-8682-4216-A93E-52DDE3EA6137

C2E1E30B-4699-46F0-AC81-F19BED4B1314

1CC82B4C-9400-4B7C-A46C-93592FD16186

94B9C9D9-F72F-4621-AC05-472BD4F31BA1

E528FE20-FC35-413D-BE7F-013E2A05431F

0A138858-555A-42BD-BBA7-4CE76FC6F88D

0010E916-2CEE-4FCD-AE65-8EBB77178828