Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

icona app

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Matera – Bisceglie 2-1

ASD 5354Reti: 29’ pt Maimone (M), 43’ st D’Ursi (B), 44’ st Sernicola (M)

Matera (4-3-3): Tonti, Salandria, De Franco, Buschiazzo (37’ st Di Sabatino), Sernicola, Maimone (37’ st De Falco), Urso, Casoli, Tiscione, Dugandzic (23’ pt Sartore), Di Livio
A disp.: Mittica, Scognamillo, Gigli, Taccogna, Battista
All.: Auteri

Bisceglie (3-5-2): Crispino, Markic, Petta, Delvino, Azzi, Montinaro (27’ pt D’Ancora), Vrdoljak (31’ st Toskic), Risolo (31’ st Prezioso), Giron, Jovanovic (20’ st Ayina), D’Ursi
A disp.: Vassallo, Alberga, Migliavacca, Diallo, Colella, Jurkic, Pirolo
All.: Mancini

Arbitro: il Sig. Nicola Donda della sez. di Cormons.

Note: ammoniti: Petta e Vrdoljak (B). Circa 1.000 spettatori al XXI Settembre “Franco Salerno”, di cui un centinaio provenienti da Bisceglie. Condizioni climatiche pessime con una leggera pioggia che ha caratterizzato tutto l’arco del match.

Cronaca di Nicola Radogna, fotografie di Sandro Veglia

Clicca qui per guardare la fotogallery completa di Matera-Bisceglie

ASD 5346SINTESI – Dopo un finale vietato ai deboli di cuore, i biancoazzurri vincono allo scadere grazie ad una rete di Sernicola. Sotto una pioggia battente che ha caratterizzato tutto il match, gli uomini di Auteri disputano una buona gara privi di alcuni elementi di spessore (esclusi dopo le ormai note vicissitudini societarie) ed al cospetto di un avversario ben organizzato. Padroni di casa che passano in vantaggio con Maimone. Momentaneo pareggio del Bisceglie negli ultimi minuti di gioco. Quando sembrava che il pareggio dovesse essere il risultato definitivo, arriva la rete liberatoria dei padroni di casa che fa esplodere lo stadio.

PREMESSA – Il Matera si presenta al match contro il Bisceglie con alcune assenze di lusso, comunicate da mister Auteri nell’immediata vigilia della partita. Per scelte societarie fuori Angelo, Giovinco, Strambelli e Stendardo, colpevoli, secondo la società, di aver spinto per la divulgazione, nelle ore che precedevano la precedente sfida contro la Juve Stabia, di un comunicato in cui si dichiarava il mancato pagamento degli stipendi. Il tecnico di Florìdia deve quindi ridisegnare lo scacchiere tattico. In porta Tonti, sostituto di Golubovic, difesa a tre con capitan De Franco al centro, Buschiazzo a destra e Sernicola a sinistra. Urso e Maimone nel ruolo di playmaker, Casoli a sinistra e Salandria a destra. Tridente offensivo composto da Dugandzic centrale, supportato da Di Livio e Tiscione. Risponde il Bisceglie, in serie positiva da sei giornate, allenato da mister Mancini, schierato in campo con un 3-5-2.

DSC 3917CHIAVE DI LETTURA – Parte bene il Matera che sarà padrone del campo per la prima mezz’ora. Manovra avvolgente degli uomini di Auteri con Tiscione che appare ispirato. Bisogna aspettare il 24′ per la prima occasione della partita, merito di Sernicola che costringe Crispino ad un grande intervento. Un minuto più tardi è Urso che tenta di sorprendere il portiere avversario con una bella rovesciata, sfera centrale e facilmente bloccata dal numero uno neroazzurro. Nuovamente il centrocampista materano che manda di poco alto con un bel tiro dalla distanza. Il Bisceglie si fa vedere in chiusura di primo tempo: contropiede dei pugliesi, D’Ursi controlla in area e calcia a botta sicura, un difensore lucano manda in angolo con un intervento prodigioso. La ripresa si apre così come si era chiuso il primo tempo, il Bisceglie va vicinissimo al vantaggio con Azzi che calcia a rete, Tonti effettua un grande intervento e devìa in angolo. La partita in questo frangente è aperta a qualsiasi risultato. Casoli si fa vedere al 10′ ma Crispino è attento. Matera che alza il baricentro e sfiora la rete al 18′: Maimone supera un difensore e conclude sul palo. Crispino nuovamente decisivo al 26′ su un tiro di Tiscione. L’estremo difensore biscegliese nulla può alla mezz’ora sull’incursione di Maimone che, ben suggerito da Urso, deposita in rete con un piatto destro. Una manciata di minuti più tardi risponde il Bisceglie: è ancora D’Ursi a impensierire Tonti che nuovamente si fa trovare pronto. Quando mancano soli due minuti al quarantacinquesimo, il Bisceglie trova il pareggio: pressing alto degli ospiti, De Franco effettua un rischioso retropassaggio su Tonti chenel tentativo di spazzarecalcia proprio sul corpo di D’Ursi e la sfera entra in reteNeanche il tempo di esultare per i cento sostenitori ospiti che subito il Matera ritrova la rete del vantaggio un minuto più tardi: punizione di De Falco, sponda di Di Sabatino e girata rabbiosa di Sernicola con la palla che si insacca in rete. Esplode lo stadio con i circa mille sostenitori biancoazzurri infreddoliti ed inzuppati di acqua. Negli ultimi minuti i padroni di casa potrebbero siglare la terza rete con Sartore che incorna di testa ma manda la sfera a lato. L’arbitro fischia tre volte e pone fine ad un pazzo match tra Matera e Bisceglie.

DSC 4298CONCLUSIONE – Matera che riconquista momentaneamente la quarta posizione in classifica, in attesa dei recuperi di Siracusa e Juve Stabia e, soprattutto, della penalità che i biancoazzurri subiranno per gli stipendi non pagati. Una stagione sicuramente ricca di problemi quella che gli uomini di Auteri stanno attraversando. Tuttavia bisogna riconoscere a questi giocatori di non aver mai perso la calma e di aver sempre onorato la maglia. Non sappiamo se la squadra, a conti fatti, riuscirà a conquistare un posto nella griglia playoff; in tal caso bisognerà ringraziare uno ad uno questi ragazzi per questo piccolo miracolo sportivo. Un gruppo che lotta su ogni pallone, combatte ed alla fine, gettando il cuore oltre l’ostacolo, riesce a conquistare un successo preziosissimo. Ovviamente il nostro augurio è che la situazione tra società e tesserati si possa risolvere, questi ragazzi lo meritano, lo merita tutta la tifoseria.

 

DSC 3725

DSC 3766

DSC 3820

DSC 3747

DSC 3806

DSC 3815

DSC 3831

DSC 3856

DSC 3916

DSC 3923

DSC 3992

DSC 4018

DSC 4093

DSC 4103

DSC 4117

DSC 4120

DSC 4144

DSC 4165

DSC 4227

DSC 4255

DSC 4308