Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

icona app

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Nelle ultime ore, dopo la notizia dell’avvenuto accordo tra il Rende Calcio ed il Comune di Matera per l’utilizzo dello stadio XXI Settembre-Franco Salerno, si va intensificando il dibattito nell’ambiente sportivo materano tra i favorevoli ed i contrari.

Francamente, da tifosi del MATERA, non riusciamo a capire i motivi di tale dibattito, che a volte sembra far perdere l’orientamento a qualcuno. A Matera quest’anno vi sono tre squadre di calcio, due militanti in Prima Categoria ed una di nuova costituzione che, seppur nella categoria inferiore, pare raccogliere maggiori consensi tra la tifoseria. Ebbene, a nostro avviso tutte e tre le compagini materane sono degne di rispetto, e con esse i loro sostenitori, in quanto rappresentano il nome della nostra città.

Il Rende, al momento, è appunto… il Rende. Una squadra di un’altra città che troverà ospitalità nel nostro stadio. Se ci saranno sportivi che per un motivo o per l’altro, per gustare nuovamente il sapore della serie C, o per vedere all’opera squadre blasonate come il Bari, la Ternana o la Reggina, avranno voglia di andare allo stadio, non vediamo quale sia il problema, lo faranno da semplici spettatori di due squadre che giocano in campo neutro, pur con l'ospitalità che da sempre ci contraddistingue. Siamo certi infatti che i Materani (la M maiuscola non è casuale) non possono diventare tifosi di una squadra che non ha né il nome né i colori della città.

D'altronde anche nel 2011 i Materani non seguirono l'Irsinese in serie D (la cosiddetta Irsinese Matera che giocava al XXI settembre) ma preferirono la storica FC Matera sia pure relegata in Terza categoria; quando l'anno successivo la storica società sparì definitivamente e l'Irsinese cambiò denominazione, colori, simbolo e numero di matricola, allora cominciò un'altra storia.

Ciò che poi accadrà a fine campionato, se il Rende tornerà a casa sua, o resterà o altro ancora, al momento sono solo supposizioni; ciò che accadrà, si vedrà a tempo debito, e solo allora sarà possibile valutarlo. Per ora ogni ipotesi è pura FANTASIA e come tale va trattata.

Buon campionato a tutti, e sempre FORZA MATERA!

Lo staff di MateraCalcioStory

scudetto piccolo materacalciostory