Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

icona app

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Rubrica a cura di Francesco Salerno e Fabio Venezia

Napoli Mariano Keller Logo Per essere una delle squadre meno esperte del girone, il Mariano Keller sta svolgendo alla perfezione il compito che mister Ciro Muro avrebbe desiderato dai suoi ragazzi all'inizio della stagione. Sebbene quello della formazione napoletana non si possa definire esattamente il cammino di una outsider, gli azzurri navigano in acque tranquille e con ventidue punti in sedici gare sono in perfetta media salvezza.
Nonostante sieda per la prima volta sulla panchina in un campionato senior, il tecnico campano vanta una lunga gavetta come allenatore delle giovanili del Napoli e la sua esperienza con gli under sta dando i suoi frutti in virtù delle sei vittorie e dei quattro pareggi raccolti fino a questo momento dal suo team.
L'ex calciatore del Napoli, vincitore di uno scudetto e una Coppa Italia ai tempi di Maradona, è consapevole che la salvezza si costruisce tra le mura amiche e non è un caso se il Mariano Keller allo stadio <<Paudice>> di San Giorgio a Cremano ha mietuto vittime illustri come Monopoli e Turris. Il Matera dovrà quindi affrontare il primo impegno del 2014 con estrema concentrazione e rispetto per bissare il successo dell'andata, maturato grazie a un colpo di testa di Migliaccio che fissò il risultato sull'uno a zero finale.

Mariano KellerLa formazione del Mariano Keller scesa in campo a Matera nella gara di andata

Mister Ciro Muro sta preparando al meglio il match contro il Matera, in programma domenica 5 al “Paudice” di San Giorgio a Cremano. Poco spazio, infatti, per i festeggiamenti e molto lavoro sul campo per i “leoni” biancoblu. Fitto il programma degli allenamenti e diverse amichevoli per testare lo stato di forma del gruppo, per valutare le condizioni dei vari acciaccati e per provare nuove soluzioni tattiche.
Tra i pali ci sarà il titolare Davide Napoli, in difesa il terzino ’92 Tommasini (due reti nel girone d’andata) agirà lungo la corsia di destra mentre a sinistra probabile l’impiego del ’96 Marseglia. Completeranno il pacchetto arretrato l’ex Arzanese Vincenzo Noviello ed il ’95 Andrea Bosco, che sostituirà il più esperto ed affidabile Micallo. Per il 31enne, infortunatosi a fine Novembre contro il San Severo, Muro sta valutando un possibile impiego a gara in corso.
In mezzo al campo il ’96 Alessio Limone ed il navigato Marzocchi, ex Ischia e Nardò, saranno supportati dal talentuoso Gennaro Falzarano (classe ’92 scuola Benevento, match-winner nel derby contro la Turris) a destra e dal ’95 Roghi a sinistra. Da valutare le condizioni del giovane centrocampista centrale La Torre, reduce da un infortunio, e dell’esterno Della Corte.
In avanti Muro ha l’imbarazzo della scelta, potendo scegliere tra l’ex Matera Marco Mazzeo (miglior realizzatore stagionale con quattro centri), Emanuele Santaniello (stesso bottino di reti di Mazzeo) ed il capitano Fragiello, ex di Bologna, Sassuolo, Como e Salernitana, apparso in gran forma dopo un lungo periodo di stop.

Gradinata Matera M.Keller

I tifosi del Matera durante la gara di andata