Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

icona app

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Vigor Lamezia - Matera 1-0

Vigor Lamezia: Rosti, Rapisarda (34′ st Kostadinovic), Filosa, Gattari, Malerba, Puccio, Giampà (14′ st Voltasio), Scarsella, Catalano (24′ st Spirito), Del Sante, Improta
A disp.: Piacenti, Kostadinovic, Spirito, Battaglia, Voltasio, De Giorgi, Held
All.: Erra

Matera: Baiocco, Mucciante, De Franco, Faisca, Bernardi (24′ st Giacomini), Iannini, Coletti, Di Noia (8′ st Turchetta), Mazzarani (30′ st Albadoro), Letizia, Pagliarini
A disp.: Bifulco, Pino, Albadoro, Turchetta, Giacomini, Longo, Guerra
All.: Auteri

Arbitro: Stefano Giovani di Grosseto, coadiuvato dai Sig.ri Manuel Robilotta di Sala Consilina e Claudio Cantiani di Venosa

Reti: 30' Puccio

Fotografie di Bruno Cuteri, cronaca di Nicola Radogna

DSC 4075

(NdR): Da segnalare un piacevolissimo siparietto a fine partita; il nostro indimenticato ex Franco Gigliotti ha fermato il bus a bordo del quale c'erano i tifosi materani in procinto di ripartire per la città dei Sassi ed ha offerto loro castagne e caffè. Gigliotti, riconosciuto e salutato con grande affetto dai nostri tifosi, si è intrattenuto con loro per qualche minuto. Nel salutare l'amico Franco, cogliamo l'occasione per invitarlo a Matera per la gara di ritorno, dove sarà un graditissimo ospite. Ne approfittiamo per sottolineare come nelle ultime due settimane, al di là dei risultati entrambi sfavorevoli ai biancazzurri, abbiamo vissuto giornate di autentica e genuina sportività grazie a episodi come quello di domenica scorsa e quello odierno che fanno riconciliare con il calcio tutti gli amanti del vero SPORT. Grazie a Franco ed ai tifosi materani presenti a Lamezia!

DSC 4085Il Matera paga cara una disattenzione del suo estremo difensore Baiocco e rimedia la seconda sconfitta consecutiva, dopo quella di domenica scorsa contro la Salernitana. I biancoazzurri escono sconfitti dallo stadio Guido D'Ippolito di Lamezia Terme per 1 rete a 0, goal-beffa arrivato alla mezz'ora del primo tempo con Puccio (autore della rete della bandiera nel match di Coppa Italia di Lega Pro vinto dai materani per 3 - 1). Il centrocampista biancoverde sfrutta nel migliore dei modi un calcio piazzato dai 30 metri apparentemente innocuo battendo velocemente e, complice anche la disattenzione collettiva dei lucani, realizza il goal che decide l'incontro.

DSC 4173Il copione della partita è il solito. Il Matera domina la gara a centrocampo, costruisce una grande mole di gioco, ma non riesce a dar seguito alle tante potenziali azioni da goal. Poche vere e proprie occasioni da rete, una nel primo con Letizia (rientrante dopo un infortunio) ed una allo scadere del secondo tempo con Turchetta. Non basta una difesa di ferro ed un grande centrocampo, il Matera domina l'incontro ma non sa pungere in fase offensiva.

Mister Auteri cambia modulo rispetto alle precedenti uscite, schiera Baiocco in porta, difesa a 3 con De Franco, Mucciante e Faisca (che sostituisce lo squalificato D'Aiello); a centrocampo alla coppia centrale Iannini - Coletti si aggiungono Di Noia al centro, Mazzarani a sinistra e Bernardi a destra. In avanti vengono scelti i piccoletti riconfermati dalla passata stagione: Letizia e Pagliarini.

DSC 4090Il primo tempo si apre con una Vigor Lamezia che pressa il Matera. I biancoazzurri, tuttavia, fraseggiano bene e riescono a venir fuori sempre dalle situazioni pericolose ed a ripartire, senza riuscire a creare particolari occasioni pericolose. Dopo un primo quarto di studio, la Vigor si rende pericolosa con una conclusione di Scarsella respinta con i pugni da Baiocco. Al 20' è Coletti a provarci dalla lunga distanza, l'estremo difensore di casa Rosti fa buona guardia. 3 minuti più tardi il Matera ha l'occasione per sbloccare il match: Coletti batte indietro un calcio d'angolo per Iannini, il quale serve in area Letizia che calcia, il portiere si supera e respinge il pallone. 10 minuti più tardi il match si sblocca. L'arbitro fischia una punizione per i biancoverdi dai 30 metri. Sulla palla si presenta Puccio che calcia a sorpresa sorprendendo sia il portiere Baiocco sia gli altri calciatori materani che avrebbero dovuto ostacolare la battuta del calcio piazzato (facendo chiedere la distanza). Il Matera incassa il goal del vantaggio dei padroni di casa in un modo tanto rocambolesco quanto ingenuo. In chiusura della prima frazione da segnalare solo un tentativo di simulazione in area da parte di Letizia, ammonito dall'arbitro.

DSC 4273Nella ripresa il Matera si affanna a trovare la via del pareggio, ma la frenesia costringe i biancoazzurri a numerosi errori in fase di impostazione. Il predominio territoriale dei lucani non porta ad azioni da goal, così il Matera opera il primo cambio al minuto 8, Di Noia lascia spazio a Turchetta. Al 12' l'attaccante della Vigor Improta salta netto in velocità Faisca e si rende pericoloso dalle parti di Baiocco, il quale devìa in angolo. Il ritmo è alto, ma il Matera non riesce a rendersi pericoloso dalle parti di Rosti. A metà della seconda frazione mister Auteri inserisce Giacomini per Bernardi. Alla mezz'ora il tiro di Coletti finisce sulla schiena di un difensore biancoverde, la palla si impenna e finisce tra le braccia del portiere, il quale viene ostacolato da Letizia che nell'occasione rischia il secondo giallo. Con l'ingresso in campo di Albadoro al posto di Mazzarani la squadra assume un attegiamento sbilanciato alla ricerca del goal del pareggio. Letizia, rientrante da un infortunio che l'ha tenuto lontano dai campi per un mese, ci prova con un'incursione al 38', la difesa spazza. Pagliarini 3 minuti più tardi calcia tra le braccia di Rosti, poi segue una serie di corner che non porta risultati. L'ultima occasione per i materani giunge al 4' minuto di recupero quando Pagliarini prolunga di testa, la palla termina sui piedi di Turchetta che a tu per tu con il portiere calabrese fallisce l'occasione per il possibile pareggio.

DSC 4138Finisce la partita. Il Matera incassa la seconda sconfitta consecutiva grazie ad una disattenzione colossale di tutta la squadra. E' chiaro che qualcosa, in termini di brillantezza e cattiveria rispetto all'inizio della stagione si è perso. Al cospetto di una squadra modesta, la Vigor Lamezia, che tuttavia fino a prima della partita era a pari punti, i materani hanno dimostrato una buona solidità difensiva (fatta eccezione per Faisca costantemente in difficoltà). La fase offensiva è risultata, ancora una volta, poco pungente. La squadra crea numerose potenziali palle goal, ma le azioni si spengono sempre sull'ultimo passaggio. Mister Auteri dovrà ancora lavorare molto per cercare di trovare la soluzione per risolvere questa situazione, almeno fino al mercato di gennaio quando siamo sicuri che la società interverrà sul mercato per dare più peso all'attacco. Cosa possiamo e dobbiamo fare noi tifosi in questo momento difficile? La risposta è semplice: stare vicini alla squadra e continuare a sostenerla come fatto fino ad ora.