Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

icona app

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

A cura di Fabio Venezia, Francesco Salerno e Nicola Salerno

Clicca qui per leggere la cronaca della gara di andata

downloadGLI AVVERSARI - Nella gara di andata la Lupa Roma subì al “XXI Settembre-Franco Salerno” la prima sconfitta stagionale dopo un avvio esaltante con tre vittorie e due pareggi ma a distanza di quattro mesi la situazione è mutata, con i capitolini invischiati nella lotta per evitare i playout.

Il ruolino di marcia tra le mura amiche è di tutto rispetto (solamente Salernitana e Catanzaro sono riuscite nell'impresa di espugnare il “Quinto Ricci” di Aprilia), ragion per cui mister Alessandro Cucciari potrebbe optare per un modulo sbilanciato in avanti. Cucciari che rispetto alla gara di lunedì scorso a Benevento recupererà gli squalificati Conson, Pasqualoni, Capodaglio e Tajarol mentre l'ex di turno Del Sorbo sconterà l'ultima giornata di squalifica.

Tra i pali ci sarà Francesco Rossi, classe 1991 in prestito dall'Atalanta. Difesa a quattro con Daniele Frabotta a destra, Alessandro Celli o il brasiliano Felipe Curcio (prelevato a Gennaio dal Foggia) a sinistra e due tra l'ex Melfi Pietro Cascone, Riccardo Martorelli ed i rientranti Pasqualoni e Conson al centro.

Centrocampo verosimilmente a tre con il mediano Paolo Capodaglio, Lorenzo Cerrai ed il temibilissimo Davide Raffaello, bomber della Lupa con sei reti. Qualche chance per Davide Bariti, classe 1991 scuola Napoli.

In avanti Stefano Tajarol, a quota quattro reti in stagione, il 32enne Alessandro Tulli, ex tra le altre di Roma, Vicenza, Livorno e Lecce tesserato a Dicembre, e l'argentino Luciano Leccese, che veste la maglia dei capitolini dalla stagione 2011/2012.

LO STADIO - La partita tra Lupa Roma e Matera si disputerà allo stadio Quinto Ricci di Aprilia. Questo impianto infatti, è divenuto la casa della formazione capitolina dopo la vittoria del campionato di Serie D e la conseguente promozione in Lega Pro. Fino alla passata stagione, le gare interne dei biancoazzurro-giallorossi venivano giocate al Pietro Desideri di Fiumicino, rinnovato nel 2013 ma ancora inadeguato a ospitare partite di Lega Pro.

Per quanto riguarda il Ricci, lo stadio è ubicato in realtà a cinquanta km dalla Capitale, ad Aprilia appunto, in provincia di Latina. È dotato di soli due settori non continuativi: la tribuna, divisa in laterali e centrale, la cui copertura si limita a quest’ultima, e il settore ospiti. Nel 2012 è stato oggetto di interventi di manutenzione che hanno adeguato gli standard di sicurezza e portato la capienza a 2554 spettatori.

Vi disputa le partite casalinghe, oltre che la Lupa Roma, l’Aprilia, club militante in Serie D girone G.

I PRECEDENTI - Non vi è nessun precedente disputato dal Matera in trasferta contro la Lupa Roma.