Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

icona app

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

ZSC 0172Matera - Benevento 2-1

Matera: Bifulco, Bernardi (84' Ferretti), Mucciante, Faisca, D’Aiello, Coletti, Carretta (76' Flores), Iannini, Letizia, Madonia (83' Diop), Mazzarani.
A disp.: Russo, D’Angelo, Pagliarini, Ashong.
All.: Auteri

Benevento: Piscitelli, Celjak (46' Mazzeo), Som, Agyei, Lucioni, Scognamiglio, Kanoute, D’Agostino, Eusepi, Melara (66' Alfageme), Marotta.
A disp: Cioce, Padella, Pezzi, Doninelli, Allegretti.
All.: Brini

Arbitro: Paolini di Ascoli Piceno

Marcatori: 25' Bernardi (M), 30' Madonia (M), 90' Scognamiglio (B)

Note: spettatori 5000 circa di cui 150 di tifosi del Benevento. Ammoniti: Celijak, Som (B), Madonia (M). Angoli: 7-6 per il Matera.

Fotografie di Sandro Veglia, cronaca a cura di Nicola Radogna

Clicca qui per guardare la fotogallery completa di Matera-Benevento

VSD 6106Questa volta il Matera non stecca l'appuntamento con la vittoria casalinga e conquista il big match della 35^ giornata. Gli uomini di Auteri battono la seconda il classifica Benevento e raggiungono quota 63 punti in classifica. Vittoria maturata dopo una grande prestazione da parte di tutta la squadra e grazie a 2 goal segnati entrambi nel primo tempo. Autori delle reti Bernardi, su assist di Madonia, e Madonia con un tiro che da trenta metri si è infilato all'incrocio dei pali. I biancazzurri hanno dominato per tutto il primo tempo, mentre nella seconda frazione dopo non essere riusciti a porre in cassaforte il risultato è arrivata la risposta degli ospiti, come facilmente prevedibile. Materani che hanno retto bene fino allo scadere, quando i giallorossi hanno trovato il goal della speranza sugli sviluppi di un calcio d'angolo. Il miracolo di Bifulco al terzo minuto di recupero su Marotta, bestia nera che ha permesso al Benevento all'andata di riaccuffare i biancoazzurri sul risultato finale di 3-3, consente al Matera di raccogliere 3 punti d'oro frutto di una prestazione da applausi.

VSD 6272Mister Auteri schiera davanti a Bifulco la solita difesa a tre con Mucciante, Faisca centrale e D'Aiello. Centrocampo con la sorpresa Bernardi sulla fascia destra, Mazzarani a sinistra e coppia centrale formata da capitano Iannini e Coletti. Tridente offensivo con Madonia, Letizia e Carretta.

Nelle fasi iniziali il Matera appare in leggera difficoltà, tuttavia non si registrano azioni pericolose degli ospiti. La difesa materana regge bene la pressione offensiva del Benevento, in particolare sulla fascia sinistra la coppia Mazzarani-Mucciante appare insormontabile. Primo squillo a tinta giallorossa, al 12' Kanoute controlla bene e punta D'Aiello, ma quest'ultimo riesce a smorzare il tiro che finisce comodamente tra le braccia di Bifulco. La risposta del Matera è affidata a Carretta che viene lanciato a rete da Madonia al 18', il suo tiro è parato. Ancora Carretta pericoloso con un destro bloccato senza problemi da Piscitelli. VSD 6319A metà della prima frazione il Matera passa in vantaggio: Madonia raccoglie palla sul vertice basso sinistro dell'area del Benevento, alza la testa e serve un cross perfetto per l'accorrente Bernardi che di testa trafigge il portiere ospite. Quattro minuti più tardi l'apoteosi: Madonia vince un paio di rimpalli ai trenta metri e lascia partire un destro che si insacca all'incrocio dei pali, vanificando il tuffo di Piscitelli. Matera che raddoppia e stadio XXI Settembre-Franco Salerno che esplode di gioia. Il Benevento appare stordito e non riesce ad organizzare una reazione degna di nota. Non ci sono altre occasioni prima del fischio del direttore di gara.

VSD 6599Nella ripresa il Matera ha subito due ghiotte occasioni per mettere al sicuro il risultato. Sempre Madonia al minuto 1' e 3' serve due palloni deliziosi per Carretta il quale prima si fa respingere la conclusione da Piscitelli, poi calcia debolmente tra le braccia dell'estremo difensore ospite. Il Benevento è ancora in bambola. Al 5' ci prova Letizia con un tentativo di pallonetto fuori bersaglio. La risposta del Benevento è affidata ad un tiro di Kanoute, al minuto 8', che finisce comodamente tra le braccia di Bifulco. Più pericolosa è la conclusione di Marotta che cinque minuti più tardi sfiora il palo. Girandola di cambi che fanno calare i ritmi della partita. A metà della seconda frazione è Iannini ad impegnare Piscitelli. Al 31' Auteri decide di coprirsi inserendo Flores al posto di uno stremato Carretta. Ancora Bernardi protagonista al 38' al termine di uno scambio con Coletti, il tiro dell'esterno di centrocampo viene respinto miracolosamente in angolo dal portiere giallorosso. Subito dopo doppio cambio tra le fila del Matera: Madonia esce tra gli applausi di tutto lo stadio, lasciando spazio all'attaccante Diop, mentre l'autore del primo goal Bernardi viene sostituito da Ferretti. L'attaccante senegalese Diop si rende subito pericoloso impegnando in una parata complicata Piscitelli. Dopo aver fallito tante occasioni per chiudere i conti, il Benevento allo scadere rientra in partita grazie ad un colpo di testa di Scognamiglio sugli sviluppi di un calcio d'angolo. La squadra campana a questo punto ci crede e si riversa in avanti alla ricerca del pareggio. Il Matera ha l'occasionissima per chiudere i conti, ma i giocatori sono stremati e vanificano un quattro contro due. Allo scadere del terzo minuto di recupero Bifulco compie un miracolo su un tiro ravvicinato di Marotta, salvando di fatto il risultato. L'arbitro fischia la fine della partita, tra l'esultanza generale del pubblico di fede biancoazzurra.

ZSC 0152La contemporanea vittoria della Juve Stabia contro la capolista Salernitana lascia invariate le distanze in vetta al girone C. Il Matera rimane a -3 dalle vespe a quota 63 punti, solitario al quarto posto, allungando tuttavia sulle inseguitrici. La vittoria maturata quest'oggi appare nettamente meritata, frutto di una prestazione autoritaria ed attenta da parte degli uomini di Auteri. Unico neo per i biancoazzurri l'aver mantenuto in partita un avversario tanto pericoloso quanto letale come il Benevento. Tuttavia non si può non spendere parole di elogio per questi ragazzi e per questa società, partiti con ben altre ambizioni ad inizio campionato e catapultati in piena zona playoff a 3 giornate dalla fine. Un sogno che i tifosi materani vogliono vivere fino in fondo, in ogni caso va rivolto a tutti gli artefici di questa magnifica impresa un GRAZIE collettivo per tutte le emozioni che ci stanno regalando.

AVANTI MATERA!!! GO MATERA GO!!!

DSC 0070

DSC 0072

VSD 6107

VSD 6147

VSD 6209

VSD 6279

VSD 6318

VSD 6325

VSD 6332

VSD 6472

VSD 6622

ZSC 0157