Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

icona app

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

DSC 0073Matera - Melfi 1-0
Reti: 26' pt Madonia (rigore)

Matera: Bifulco, Bernardi, Mucciante, Faisca, D’Aiello, Coletti, Carretta, Iannini, Letizia, Madonia, Mazzarani
A disp.: Russo, Albadoro, Flores, Pagliarini, Ferretti, Diop, Ashong
All.: Cassia

Melfi: Perina, Annoni, Pinna, Dermaku, Di Filippo, Tundo, Gallo, Agnello, Caturano, Tortori, Fella
A disp.: Gagliardini, Di Mercurio, Libutti, Giacomarro, Guerriera, Nappello, Falomi
All.: Bitetto

DSC 0077Arbitro: Marco Mainardi di Bergamo. Assistenti: Giuseppe De Filippis e Stefano Pizzagalli

Note: spettatori 6.000 circa, con una trentina ospiti. Squalificato mister Auteri.

Cronaca a cura di Nicola Radogna, fotografie di Sandro Veglia

Clicca qui per guardare la fotogallery completa di Matera-Melfi

Il momento magico del Matera continua! Nella penultima giornata di Lega Pro gli uomini di Auteri calano il poker di vittorie consecutive e conquistano 3 punti fondamentali per la classifica. I biancoazzurri si aggiudicano il derby lucano del girone C contro il Melfi, già salvo ma comunque voglioso di rovinare i sogni playoff materani. Partita dominata tutto sommato dai padroni di casa. Nella prima frazione il Matera va vicino al goal in almeno 5 occasioni limpide. DSC 0067Prima Carretta poi Letizia falliscono un paio di occasioni a testa per passare in vantaggio, mentre Madonia è in giornata e sforna assist a volontà per i compagni di reparto. Vantaggio trovato a metà primo tempo grazie ad un calcio di rigore procurato da Carretta e trasformato da Madonia (nell'occasione gli ospiti rimangono in 10 per l'espulsione del portiere). Nel secondo tempo i padroni di casa subiscono un calo fisico. Risultato comunque mai in bilico, unico squillo dei gialloverdi un tiro da fuori area che trova una grande risposta di Marino Bifulco. Nel finale Pagliarini colpisce un palo e Diop, neoentrato al posto dell'autore del goal Madonia, si rende pericoloso in un paio di occasioni ma il risultato non cambia. In virtù dei successi di Juve Stabia, Casertana e Lecce nulla è deciso in chiave playoff. L'unica certezza in questo momento è che a 90 minuti dalla fine del campionato il Matera si è aggiudicato 3 punti che consentono ai biancoazzurri di mantenere il terzo posto, a pari punti con la Juve Stabia ma con il vantaggio degli scontri diretti, e tenere a debita distanza le altre inseguitrici.

VSD 6715Mister Auteri, sostituito in panchina da Cassia, schiera lo stesso undici iniziale che ha battuto l'Ischia. Davanti a Marino Bifulco, difesa confermatissima con Faisca, D'Aiello e Mucciante. Centrocampo con la coppia centrale Iannini-Coletti, sulle fasce Bernardi e Mazzarani. Tridente offensivo composto da Madonia, Letizia e Carretta.

Matera arrembante nelle battute iniziali. I tre d'attacco dimostrano di essere in palla e creano da subito scompiglio nella retroguardia ospite. Ci prova subito Carretta al 2' minuto di gioco con una rasoiata da fuori area che fa la barba al palo. Un minuto più tardi è Madonia a rendersi pericoloso, ma il suo tiro è smorzato. Inizio di partita senza soste, al 4' l'unica occasione da rete del primo tempo per il Melfi, merito di Pinna che supera abilmente un paio di avversari, penetra in area ma calcia abbondantemente alto.

VSD 6719Trenta secondi più tardi Madonia inventa un assist al bacio d'esterno per Letizia che finta di calciare al volo di destro, si porta la palla sul sinistro, calcia ed il suo tiro finisce alto clamorosamente. Mani nei capelli per l'attaccante napoletano, che ci riprova 2 minuti più tardi, conclusione ancora fuori bersaglio da buona posizione. Il numero 9 materano è scatenato, ogni sua azione è una potenziale occasione da rete. Ci riprova al minuto 14, l'estremo difensore ospite fa buona guardia. Si vola a metà della prima frazione, ed il risultato si sblocca. Madonia lancia Carretta che anticipa il portiere gialloverde che lo stende. Rigore per i biancoazzurri ed espulsione per Perina. Dal dischetto si presenta Madonia che non fallisce per il vantaggio materano. Il Matera ci riprova, ma ancora Letizia da buona posizione manda di poco a lato da buona posizione. Allo scadere l'occasione per il raddoppio dei biancoazzurri capita sui piedi di Madonia, che manda di poco a lato. Prima frazione arrembante, materani che chiudono con uno striminzito 1-0.

VSD 6775Nella ripresa il ritmo cala, il Matera accusa un pò di stanchezza, tuttavia il Melfi non riesce ad oltrepassare il muro costruito da Mucciante e compagni. I padroni di casa si rendono pericolosi in un paio di circostanze con dei calci di punizione, prima Faisca poi Mucciante non inquadrano lo specchio della porta di testa. Si vola al 32', mister Cassia (sostituto di mister Auteri, assente per squalifica) opta per due cambi in rapida successione: fuori Carretta e Madonia, dentro Pagliarini e Diop. I biancoazzurri non riescono a chiudere l'incontro, gli ospiti avanzano e costruiscono l'unica vera palla goal del secondo tempo con una staffilata di Agnello, nella circostanza provvidenziale il miracolo di Bifulco che manda la palla in angolo. Il neo entrato Pagliarini cerca di far valere la sua freschezza ed il suo dribbling, e si rende pericoloso in un paio di circostanze senza trovare la via del goal. Allo scadere Diop fallisce il più facile dei goal, dopo un assist al bacio di Letizia l'attaccante senegalese spara alto complice anche una zolla fuoriposto. Al 2' minuto di recupero schema su calcio di punizione, Iannini serve Pagliarini che stoppa di petto, calcia a botta sicura colpendo in pieno il palo alla sinistra del portiere gialloverde. Prima del fischio finale dell'arbitro, solo il tempo per un'altra occasione da rete per Diop. Al triplice fischio dell'arbitro l'esplosione del XXI Settembre Franco Salerno la dice lunga sulla valenza del match. Il Matera batte il Melfi ed arriva a 4 vittorie consecutive.

Nei cuori dei giocatori, mister, membri dello staff e della società, presidente e tifosi vi è la consapevolezza che il destino dipende solo e soltanto da noi. Decisivo sarà l'ultimo appuntamento in programma ad Aversa sabato prossimo. La stagione fin qui è già di per se stata straordinaria, manca solo la ciliegina sulla torta. I tifosi biancoazzurri avranno un orecchio teso ad ascoltare gli esiti dagli altri campi, soprattutto a Salerno per Salernitana-Casertana ed a Benevento, dove la squadra di casa sfiderà la Juve Stabia.
AVANTI MATERA!!!
GO MATERA GO!!!

DSC 0055

DSC 0062

DSC 0079

DSC 0111

VSD 6723

VSD 6759

VSD 6831

VSD 6924

VSD 6925

VSD 6928

VSD 6938

ZSC 0142

ZSC 0130