Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

icona app

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

cosco2La redazione di MateraCalcioStory si unisce al cordoglio dell'intera tifoseria materana per la scomparsa dell'ex allenatore della formazione biancazzurra Vincenzo Cosco.
Il tecnico che ha riportato il Matera in Lega Pro al termine del campionato 2013-14 non ce l'ha fatta a sconfiggere la malattia che lo aveva costretto qualche mese fa a rinunciare al suo nuovo incarico di allenatore della Torres.
Con una lettera toccante rivolta al suo nuovo pubblico e all'intero mondo del calcio, nel mese di dicembre, aveva spiegato i motivi del suo passo indietro, annunciando il ripresentarsi un grave problema di salute che sembrava definitivamente risolto qualche anno addietro.
Tutti i tifosi che lo hanno visto all'opera in giro per l'Italia erano rimasti attoniti ma allo stesso tempo gli avevano lasciato messaggi di vicinanza e incoraggiamento, sicuri che il carattere grintoso e la vicinanza della famiglia, oltre a tutte le cure del caso, avrebbero aiutato Vincenzo Cosco a superare ancora una volta questo dramma.
L'ultima partita della sua carriera da mister prima dell'improvviso ritiro è stata una vittoria in rimonta della Torres contro la Cremonese, da 0-2 a 3-2, tutti speravano in un esito analogo anche per la sua personale battaglia contro la malattia ma così non è stato.
striscione coscoLa sua schiettezza e la sua grinta, oltre le sue competenze tattiche (come dimenticare le 12 vittorie in quindici partite nel girone di ritorno), sono rimaste impresse nei tifosi biancazzurri che dopo la vittoria dello scorso campionato gli hanno tributato cori e striscioni. Lui ha ricambiato sia con il lavoro in campo che con una toccante lettera quando la sua strada e quella del Matera si sono separate.

Pubblichiamo alcune righe della lettera di Cosco ai tifosi materani che potete comunque rileggere per intero consultando questo link

"Ho contribuito a scrivere una pagina importante del Matera Calcio e di questo ne vado fiero. Ricorderò per sempre l’annata alla guida del club biancoazzurro. Sono orgoglioso di aver reso felice una città intera, la gloriosa Matera, che è un vanto per tutta l’Italia, vista la sua preziosa storia e cultura, che si respirano nel suo centro storico.
(...) Abbiamo remato tutti nella stessa direzione, si è creata una forte sinergia tra squadra e tifoseria, che non ha fatto mai mancare il proprio supporto. In tantissimi hanno deciso di seguirci nella partita della svolta, a Marcianise, e ho ancora negli occhi lo spettacolo della partita contro il Manfredonia, quando oltre diecimila spettatori hanno festeggiato con noi e, poi, si sono recati tutti in piazza, con un ordine e una educazione mai viste in Italia, ma con un entusiasmo travolgente".

cosco