Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

icona app

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

ASD 0461Matera - Lecce 0-0

Matera: Bifulco, Di Lorenzo, Piccinni, De Rose, Zaffagnini, Ingrosso (46' Tomi), Meola (67' Rolando), Iannini, Letizia, Armellino, Carretta (82' Regolanti)
A disp.: Biscarini, De Franco, Scognamillo, D’Angelo, Pagliarini, Albadoro, Kurtisi, Dammacco
All.: Padalino

Lecce: Perucchini, Freddi, Legittimo, Lepore, Abruzzese, Camisa, Doumbia (58' Curiale), Papini, Moscardelli, Surraco (74' Vecsei), De Feudis (60' Suciu)
A disp: Bleve, Lo Bue, Liviero, Carrozza, Pessina, Diop, Cosenza, Beduschi
All.: Braglia

Arbitro: Balice di Termoli. Assistenti: Cordeschi di Isernia e Vettorel di Latina
Note: spettatori 2500 circa di cui 200 ospiti. Angoli 5-4 per il Matera. Ammoniti Letizia, Di Lorenzo (M), Freddi, Papini (L)

Fotografie di Sandro Veglia, cronaca di Nicola Radogna

Clicca qui per guardare la fotogallery completa di Matera-Lecce

DSC 4103Finisce in parità e senza reti la sfida tra Matera e Lecce. Biancoazzurri sicuramente meglio degli ospiti, pericolosi in più occasioni con Letizia che non finalizza le occasioni da rete a tu per tu con l'estremo difensore leccese. Matera superiore al Lecce quindi, ma grandissima occasione capitata anche ai giallorossi con un clamoroso palo colpito da Moscardelli in avvio di secondo tempo. Partita vibrante, buone indicazioni per mister Padalino contro una delle pretendenti alla vittoria finale, serie di risultati utili consecutivi che sale a quota quattro match con 8 punti conquistati frutto di due vittorie e due pareggi.

Mister Padalino si affida per la seconda volta consecutiva al 3-5-2 con Piccinni, Zaffagnini ed Ingrosso a far da guardia a Bifulco. Centrocampo folto con Iannini, De Rose ed Armellino, Di Lorenzo e Meola sulle fasce. Duo d'attacco con Letizia e Carretta.

DSC 4159L'inizio è tutto di marca giallorossa, gli ospiti partono convinti e penetrano in area biancoazzurra con estrema facilità in più occasioni. Capitan Papini prova a sorprendere la retroguardia materana con un'azione in velocità, ma la sua conclusione termina alta da buona posizione. Una manciata di minuti dopo è Doumbia a scagliare un destro, ma la mira è imprecisa. La partita è vibrante, il Matera inizia a giocare ed a rendersi pericoloso. Sui piedi di Letizia capita una ghiotta occasione per passare in vantaggio, l'attaccante napoletano viene servito da un colpo di testa di Iannini e si trova a tu per tu con Perucchini, il portiere ospite compie un autentico miracolo e respinge il tiro. I rapidi capovolgimenti di fronte rendono la partita gradevole ed aperta a qualsiasi risultato. Ancora Letizia, il più pericoloso dei suoi, riesce a sfuggire alla guardia di due difensori leccesi e penetra in area, ma anzichè servire Carretta, libero a centro area, il numero 9 materano cerca il tiro ma la conclusione è respinta dal recupero prodigioso di Freddi. Al 18' Moscardelli è abile nel difendere palla e smistare per Doumbia, il calciatore francese tergiversa troppo, sfuma una potenziale azione pericolosa. E' il turno di Carretta che in scivolata cerca di sorprendere Perucchini in uscita, l'estremo difensore ospite para. Al minuto 23 Bifulco si fa trovare pronto su una conclusione da fuori area di Surraco. Nei restanti 20 minuti le squadre abbassano i ritmi e rifiatano, la partita scivola verso la fine della prima frazione.

VSD 0500Ripresa che si apre con un cambio per il Matera: esce Ingrosso ed entra Tomi, mister Padalino avanza il baricentro. Al primo minuto capita sui piedi di Moscardelli un'occasione clamorosa, il rimpallo tra due difensori biancoazzurri serve l'esperto attaccante leccese a tu per tu con Bifulco, ma la sua conclusione a botta sicura si stampa sul palo esterno. Sul ribaltamento di fronte è Armellino a mettere in mezzo un bel cross rasoterra, Letizia in scivolata manda incredibilmente alto. Ancora Letizia pericoloso con un tiro da fuori area, mira fuori bersaglio. I ritmi si abbassano e le squadre rifiatano dopo 60 minuti giocati a spron battuto. Bifulco si fa trovare pronto al 27' bloccando in area uncross insidioso proveniente da destra, evitando l'intervento del neo-entrato Curiale. Alla mezz'ora Tomi vince un rimpallo alla trequarti e calcia a rete, è plastico l'intervento di Perucchini che manda in angolo. Altri due cambi operati da Padalino, escono Meola e Carretta ed entrano Rolando e Regolanti. L'ultimo sussulto del match è firmato Letizia: De Rose effettua un gran lavoro a centrocampo in contropiede, supera un paio di avversari e serve l'attaccante napoletano che rientra verso il centro e calcia a rete, bella parata di Perucchini che evita la sconfitta per i suoi. Finisce la partita, Matera e Lecce si dividono la posta in palio.

VSD 0509Mister Padalino non può che essere soddisfatto dell'atteggiamento dei suoi ragazzi contro un'ottima squadra come il Lecce. Ottime risposte soprattutto sul piano dell'attegiamento, i biancoazzurri hanno lottato su ogni pallone ed hanno dimostrato ancora una volta, se ce ne fosse ancora bisogno, di potersela giocare con qualsiasi squadra. A dirla tutta, ai punti avrebbe meritato più il Matera, in ogni caso il punto conquistato è sicuramente una buona iniezione di fiducia in tutto l'ambiente. Matera che sale a 12 punti, 3 in più rispetto al Melfi prossimo avversario sabato prossimo. La classifica non consente di stare tranquilli, c'è bisogno di vittorie per uscire dalla parte calda. AVANTI MATERA!!!

DSC 4074

DSC 4148

DSC 4155

DSC 4171

DSC 4174

DSC 4177

DSC 4187

DSC 4262

DSC 4342

DSC 4393

DSC 4412

DSC 4429

DSC 4455

VSD 0526