Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

icona app

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Lupa Castelli Romani - Matera 2-2
Reti: 22' pt Maiorano (L), 45' pt Mastropietro (L), 20' st Infantino (rig. M), 39' st Pagliarini (M)

Lupa Castelli Romani: Gobbo Secco, Rosato, Colantoni, Di Bella, Prutsch, Aquaro, De Gol, Maiorano, Morbidelli, Falasca, Mastropietro
A disp.: Coletta, Anderson, Carta, Proietti, Schicchitano, Kosovan, Ricamato, Roberti, Rossetti, Flores, Tassi
All.: Palazzi

Matera: Biscarini, Meola, Tomi, D’Angelo, Ingrosso, De Franco, Casoli, Iannini, Infantino, Armellino, Pagliarini
A disp.: Bifulco, Di Lorenzo, Piccinni, Zaffagnini, Scognamillo, De Rose, Rolando, Carretta, Fortunato
All.: Aprile

Arbitro: Sig. Francesco Catona di Reggio Calabria, assistenti Domenico Palermo e Michele Falco di Bari.
Note: spettatori totali una cinquantina, di cui circa 30 materani.

Cronaca a cura di Nicola Radogna

Nell'ultima trasferta del girone C di Lega Pro, stagione 2015/2016, il Matera non va oltre il pareggio allo stadio Centro d'Italia "Manlio Scopigno" di Rieti contro il fanalino di coda Lupa Castelli Romani. Il risultato finale di 2-2 rende merito alla formazione laziale, retrocessa da tempo ma mai doma, combattiva fino all'ultimo istante. La formazione di mister Aprile, sostituto di Padalino, è stata costretta a rimontare il doppio passivo maturato nel corso della prima frazione. Le reti che hanno permesso a Iannini e compagni di evitare la figuraccia portano la firma di Saveriano Infantino, rete numero 20 in stagione, e Francesco Pagliarini nel finale. Matera chiamato adesso all'ultimo impegno stagionale, in casa contro il Monopoli domenica prossima.

Mister Aprile da spazio ai calciatori che meno di tutti hanno trovato spazio nel corso del campionato. Biscarini in porta, difesa a quattro con De Franco ed Ingrosso centrali, Tomi a sinistra e Meola a destra. D'Angelo in linea mediana, più avanti capitan Iannini ed Armellino, sulle corsie esterne Casoli a sinistra e Pagliarini a destra; in avanti l'unica punta bomber Saveriano Infantino.

La partenza del Matera è buona, il match si gioca ad una porta sola ed i biancoazzurri danno l'impressione di poter affondare in qualsiasi momento. La pressione offensiva degli uomini di Aprile produce la palla-goal più nitida al minuto 17', la traversa dice di no all'incornata di Ingrosso. Cinqua minuti più tardi i padroni di casa passano in vantaggio: il calcio d'angolo della Lupa Castelli non trova opposizioni in area di rigore, la prima conclusione dei laziali è sbilenca, proprio non può sbagliare Maiorino sulla seconda opportunità. Dopo la rete subita gli ospiti accusano il colpo e non riescono a reagire, sbagliando numerosi passaggi in fase di costruzione. La rete del raddoppio porta la firma di Mastropieto, abile a sfruttare una dormita collettiva della retroguardia biancoazzurra e ad insaccare in semirovesciata. Finisce un primo tempo deludente che vede Iannini e compagni sotto di due reti.

Nella ripresa mister Aprile opta subito per due cambi: Di Lorenzo prende il posto di Tomi sulla linea difensiva, mentre Carretta subentra a Casoli. I nuovi innesti riescono a rendere più imprevedibile e rapida la manovra offensiva materana. Dopo due minuti il portiere della Lupa Castelli Gobbo Secco diventa protagonista respingendo una deviazione ravvicinata di Iannini su un calcio d'angolo battuto da Armellino. E' il turno di Di Lorenzo che al 10' supera in serpentina numerosi avversari ma conclude alto. Due minuti più tardi i biancoazzurri producono una splendida azione da rete, la palla arriva infine a Iannini che calcia di prima intenzione dall'interno dell'area di rigore, è prontissima la risposta di Gobbo Secco che smanaccia in angolo. Terzo ed ultimo cambio deciso da Aprile al minuto 20', fuori D'Angelo e dentro Rolando. Riprende il gioco ed il Matera accorcia le distanze, è nettissima la trattenuta ai danni di Infantino sugli sviluppi di un calcio d'angolo, il direttore di gara assegna il penalty che lo stesso bomber nativo di Tricarico realizza. Ventesima rete stagionale per il numero nove biancoazzurro, ben dodici realizzate con la casacca del Matera in metà stagione. L'arbitro, su segnalazione del guardialinee, annulla un minuto più tardi per fuorigioco dubbio la rete del pareggio siglata da Rolando. Ospiti che non ci stanno ed attaccano a testa bassa sfiorando il pareggio con Armellino, che si vede respingere sulla linea una conclusione da pochissimi metri. Pericolosissimo per i padroni di casa Morbidelli che per poco non inquadra l'incrocio dei pali direttamente su calcio di punizione. A cinque minuti dal termine il Matera pareggia i conti: Iannini riceve palla al limite dell'area di rigore e con una magia serve di tacco Pagliarini liberissimo, l'esterno offensivo biancoazzurro controlla e calcia di sinistro gonfiando la rete alla destra di Gobbo Secco. E' la rete che evita una figuraccia per gli uomini di Aprile, che negli ultimi minuti di gioco non riescono a creare altre azioni da rete.

Matera quasi in vacanza e che dovrà vedersela, nell'ultima giornata di campionato, con il Monopoli tra le mura amiche. L'ultima tappa da onorare per chiudere la stagione nel migliore dei modi. ORA E SEMPRE FORZA MATERA!!!