Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

icona app

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

A cura di Fabio Venezia, Francesco Salerno e Nicola Salerno

Clicca qui per leggere la cronaca della gara di andata

logo lupa castelliGLI AVVERSARI - E' durata appena un anno l'avventura della Lupa Castelli Romani in Lega Pro; la società di Frascati, nata il 30 Giugno 2013 con l'obiettivo di diventare punto di riferimento calcistico dell'area dei Castelli Romani, saluta mestamente il Professionismo al termine di una stagione da dimenticare (2 soli successi, 6 pareggi e ben 24 KO). A Rieti, sede delle gare interne degli amaranto-celesti, i laziali hanno vinto con Paganese e Martina Franca, pareggiato con Benevento, Akragas, Lecce, Ischia e Melfi e perso in nove occasioni. In panchina siede da Febbraio Mario Palazzi, storico secondo di Serse Cosmi, che dovrebbe optare per un equilibrato 3-5-2 o per un più sbilanciato 4-3-3. Tra i pali ci sarà il giovanissimo 21enne Riccardo Tassi. In difesa spazio a Mattia Rosato, Giuseppe Aquaro e Fabrizio Di Bella, tesserato durante la finestra invernale del mercato. Qualche chances per Gabriele Proietti, terzino destro, e per il 31enne Francesco Colantoni. In mezzo al campo in lizza per tre maglie da titolare l'austriaco Jurgen Prutsch, Giuseppe Maiorano, scuola Inter, Vincenzo Ricamato e Andrea Scicchitano. Lungo le corsie esterne ballottaggio tra Gianmarco Falasca e Matteo De Gol a destra, a sinistra invece dovrebbe agire Alan Mastropietro. In attacco mister Palazzi dovrebbe puntare sulla coppia formata da Alessandro Morbidelli e Mattia Rossetti.

LO STADIO - La gara tra Lupa Castelli Romani e Matera sarà disputata allo stadio "Centro d'Italia-Manlio Scopigno" di Rieti. Nella passata stagione la squadra laziale disputava le proprie gare interne a Rocca Priora nell'impianto gestito dalla omonima squadra di cui è presidente il portiere Marco Amelia. Per ragioni di capienza e requisiti vari necessari per partecipare alla Lega Pro, la Lupa Castelli si è trasferita, dopo la vittoria del campionato di serie D girone G, nel capoluogo reatino.

Lo stadio si presenta composto da quattro settori, due grandi tribune coperte e due curve destinate rispettivamente al settore ospiti e a quello della tifoseria organizzata locale. La capienza consentita si ferma a poco più di quattromila posti anche se potenzialmente l'impianto potrebbe ospitare oltre diecimila spettatori, cifra raggiunta in occasione dell'amichevole tra Italia Under 21 e Inghilterra Under 21 disputata nel 1997.

La struttura è co-intitolata a Manlio Scopigno, ex calciatore di Rieti, Salernitana, Napoli e Catanzaro nonché allenatore di un gran numero di squadre tra cui il Cagliari con cui conquistò l'unico scudetto finora vinto dal club sardo. Naturalmente, oltre agli "ospiti" della Lupa Castelli, nello stadio "Centro d'Italia-Manlio Scopigno" disputa le proprie gare interne il Rieti FC, club partecipante alla serie D nel girone G.

Curiosità: la squadra "Primavera" della Roma disputava in questo impianto le gare interne della Youth Champions League e nel 2006 si è giocato a porte chiuse l'incontro di serie A tra Roma e Cagliari.

I PRECEDENTI - L'unico precedente tra Matera e Lupa Castelli è quello disputato a Matera nella gara di andata che vide la vittoria dei padroni di casa grazie ad una pregevole rovesciata di capitan Iannini.