icona app

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Matera - Juve Stabia 1-1

VSD 3232Reti: 37' Viola (JS), 92' Scognamillo (M)

Matera: Golubovic; Buschiazzo (58' Salandria), De Franco, Scognamillo; Angelo, De Falco, Urso, Sernicola (68' Maimone); Casoli, Strambelli (49' Battista), Giovinco. A disposizione: Tonti, Mittica, Mattera, Sartore. Allenatore: Auteri

Juve Stabia: Branduani; Nava, Morero, Bachini (58' Allievi), Crialese; Canotto (80' D’Auria), Viola, Matute, Lisi (65' Strefezza); Simeri, Paponi (65' Calò). A disposizione: Bacci, Polverino, Capece, Costantini, Redolfi, Gaye. Allenatori: Caserta-Ferrara

Arbitro: Massimi di Termoli. Assistenti: Notarangelo di Cassino e Assante di Frosinone.

Note: spettatori 2500 circa, con una decina ospiti. Espulso Crialese (JS) all'83' per doppia ammonizione. Ammoniti Battista, De Falco (M), Canotto, Crialese, Branduani, Viola (JS). Angoli 8-7 per il Matera.

Cronaca a cura di Nicola Radogna, fotografie di Sandro Veglia 

VSD 3228SINTESI – Il Matera riesce a pareggiare in pieno una partita che sembrava stregata. Decisiva la deviazione sotto porta di Scognamillo al 92′, che permette ai padroni di casa di riacciuffare meritatamente il momentaneo vantaggio stabiese di Viola, siglato nel primo tempo. Juve Stabia avanti grazie ad una conclusione deviata che inganna Golubovic. Biancoazzurri che nella ripresa costruiscono varie occasioni da rete. L’uscita di Strambelli per infortunio rischia di compromettere definitivamente l’incontro; ci pensa l’arbitro a riaccendere le speranze dei padroni di casa espellendo Crialese per somma di ammonizioni. Vari tentativi dei lucani vedono la pronta risposta del portiere delle vespe Branduani, prima del goal liberatorio che fa esplodere lo stadio. Sui titoli di coda da segnalare l’atteggiamento a dir poco antisportivo dei gialloblè che inducono l’arbitro ad una prestazione scadente e generano alcuni momenti di tensione. Con la rete di Scognamillo il Matera difende il tabù che caratterizza le sfide interne contro la Juve Stabia, mai vincitrice al XXI Settembre “Franco Salerno”.

DSC 6956PREMESSA – Matera reduce dalla sosta di un turno in campionato. Mister Auteri perde Mattera ine recupera Sartore in attacco. Il tecnico di Florìdia deve fare i conti con la cronica emergenza nel reparto offensivo: persiste l’assenza forzata di Dugandzic e Corado. Davanti al portiere Golubovic, difesa a tre con De Franco centrale, Scognamillo a sinistra e Buschiazzo a destra. Cabina di regìa con la coppia Urso – De Falco, fascia sinistra affidata a Sernicola, corsia destra di competenza di Angelo. In avanti tridente formato da Casoli, Giovinco e Strambelli. Risponde la Juve Stabia allenata da mister Ferrara. I gialloblè scendono in campo con un 4-4-2, orfani di Mastalli a centrocampo. Le vespe si affidano alla coppia d’attacco composta da Paponi e Simeri.

CHIAVE DI LETTURA – Buona partenza dei biancoazzurri che aggrediscono subito la metà campo ospite. Giovinco si fa vedere un paio di volte al minuto 5′, prima con un destro da fuori area poi con un colpo di testa, in entrambi i casi si fa trovare pronto l’estremo difensore Branduani. Insiste il Matera che, tuttavia, non riesce a trovare spazio negli ultimi sedici metri. Intorno al quarto d’ora è la Juve Stabia ad affacciarsi pericolosamente dalle parti di Golubovic con un destro in diagonale di Canotto che termina fuori di poco. Le vespe agiscono in contropiede, spezzettando la manovra dei lucani con continui falli a centrocampo. Gialloblè sornioni che, al 37′, approfittano di una disattenzione della retroguardia materana per affondare il colpoViola viene pescato tutto solo in piena area di rigore, la sua conclusione è deviata e sorprende Golubovic. Negli ultimi minuti gli affondi del Matera producono soltanto una conclusione da fuori area di De Falco. L’arbitro pone fine alla prima frazione con la Juve Stabia in vantaggio.

DSC 7109La ripresa si apre subito con una brutta tegola per mister Auteri che perde Strambelli per infortunio, al suo posto entra Battista. Biancoazzurri che si sbilanciano pericolosamente in avanti alla ricerca del pareggio, esponendosi ai contropiedi ospiti. Al 8′ per poco Lisi non raddoppia, la sua conclusione è respinta da Golubovic. Gli uomini di Auteri cercano senza successo la via della rete. Intorno al 20′ i padroni di casa sfiorano il goal in più occasioni: De Falco ci prova con un’incornata, splendida risposta di Branduani, nuovamente l’estremo difensore ospite si supera sul colpo di testa di Giovinco. A metà secondo tempo è Simeri a sfiorare il raddoppio con un pericoloso contropiede, il tiro di punta a tu per tu con Golubovic termina fuori. Al 38′ gli ospiti perdono per espulsione Crialese. Padroni di casa che, forti della superiorità numerica, acquisiscono fiducia e vanno vicini al pari al 39′, nuovamente superlativa la risposta di Branduani sul colpo di testa a botta sicura di Urso. Biancoazzurri che assediano gli avversari costringendoli a rintanarsi in area di rigore. Nuovamente il portiere ospite dice no ad un tiro di Casoli. Matera che, con la forza della disperazione, si getta in avanti alla ricerca del pari, ottenendolo al secondo minuto di recupero: cross di Angelo, batti e ribatti in area di rigore campana, Scognamillo sguscia dal suo diretto marcatore e trafigge Branduani che questa volta nulla può. Ospiti che accendono gli animi con un paio di sceneggiate per perdere tempo, l’arbitro abbocca e non assegna ulteriore recupero sancendo il definitivo pareggio tra Matera e Juve Stabia.

DSC 7562

CONCLUSIONE – Sosta di campionato che ha, di fatto, spezzato il ritmo di gioco dei biancoazzurri. Matera che riesce comunque a limitare i danni riuscendo ad acciuffare un pareggio che, per come si era messa la partita, vale oro. Oltre alla cronica poca consistenza in attacco, sono venute meno alcune pedine fondamentali nello scacchiere tattico di mister Auteri, soprattutto sulle fasce. L’infortunio accorso a Strambelli, che rende incerta la partecipazione del fantasista barese per la prossima partita, impone al tecnico di Florìdia di studiare altre soluzioni tattiche per le manovre offensive. Il turno infrasettimanale, che vedrà i lucani di scena a Bisceglie martedì prossimo, obbliga De Franco e compagni a mettere subito alle spalle questo pareggio per pensare alla difficile trasferta in terra pugliese.

 

DSC 6980

DSC 7021 

 DSC 7031

 DSC 7041

DSC 7071

DSC 7202

DSC 7212

DSC 7319

DSC 7342

DSC 7351

DSC 7409

DSC 7414

DSC 7417

DSC 7456

DSC 7463

DSC 7519

DSC 7531

DSC 7535

DSC 7540

VSD 3278

VSD 3290