Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

icona app

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Juve Stabia - Matera 2-0

JVS- MAT-5Marcatori: 43' Mastalli, 55' Viola

Juve Stabia: Branduani, Nava, Marzorati, Allievi, Crialese, Mastalli, Vicente, Viola (88' Matute), Strefezza (82' Franchini), Paponi (76' Simeri), Canotto. A disposizione: Bacci, Dentice, Severini, Redolfi, Gayè, Bachini, Zarcone, Calò, Sorrentino. Allenatore: Caserta

Matera: Tonti, Angelo (83' Battista), Buschiazzo, De Franco, Sernicola, Maimone (60' Sartore), Casoli, Tiscione, Strambelli, Di Livio (67' Salandria), Dugandzic (60' Giovinco). A disposizione: Mittica, Gigli, Taccogna. Allenatore: Auteri

Arbitro: Pashuku di Albano Laziale. Assistenti: Marinenza de L'Aquila e Lillo di Brindisi.

Note: spettatori 1000 circa, con una trentina di ospiti. Ammoniti: Canotto, Vicente (JS), Sernicola, (M).

Cronaca di Lorenzo Tortorelli, fotografie di Giovanni Donnarumma

JVS- MAT-7Brutto stop del Matera al Romeo Menti di Castellammare di Stabia. Dopo una lunga striscia di risultati utili, l’undici di mister Auteri è inciampato in Campania dove è stato sconfitto dalle vespe con il risultato di 2-0. A decidere il match i gol, uno per tempo, di Mastalli e poi di Viola. La rete del vantaggio è arrivata quasi allo scadere dei primi quarantacinque minuti, caratterizzati da un Matera più pimpante e pericoloso rispetto ai padroni di casa che hanno capitalizzato al massimo un’azione di contropiede. Nella ripresa, poi, il Matera ha cercato il pareggio, ma la Juve Stabia è stata ancora una volta spietata ed è riuscita a portarsi sul 2-0 grazie ad un errore a centrocampo dei biancazzurri.

LA CRONACA – Il primo tempo ha visto un Matera molto più determinato rispetto alla formazione di mister Caserta. Un Matera che sin dai primi minuti ha provato ad impensierire i padroni di casa con un tiro di Strambelli (al 1’) che terminava alto sopra la traversa. Al 4’ ancora i biancazzurri, con un veloce contropiede orchestrato da Di Livio, quest’ultimo bravo a servire in area Casoli che, a due passi da Branduani, calciava debolmente e faceva svanire una buona occasione per il Matera.

JVS- MAT-8Dieci minuti dopo ancora i lucani con Strambelli, bravo a servire Maimone il cui tiro terminava alto sulla traversa della porta difesa da Branduani. Al 23’ la Juve Stabia si affacciava dalle parti di Tonti con un piattone di Strafezza, su assist di Crialese dalla sinistra, la palla terminava fuori alla destra dell’estremo difensore lucano. Al 30′ ci provava Dugandzic con un tiro dal limite dell’area fermato da Nava, poi Tiscione la cui conclusione sfiorava la traversa. Al 35’ si faceva spazio dal limite De Franco, ma la conclusione andava fuori, stesso discorso per il tiro di Strambelli al 40’.

Nel miglior momento dei materani, però, arrivava la doccia fredda. Al 42’ Canotto, indisturbato, crossava dalla sinistra una pennellata per la testa di Mastalli che, tutto solo davanti a Tonti, non aveva difficoltà ad insaccare per l’1-0.

Nella ripresa, dopo due minuti, ci provava Strambelli con il sinistro, tiro di pochissimo a lato, poi Di Livio su assist di Maimone, con la sfera che terminava alta sulla traversa. All’8’ la Juve Stabia si rendeva pericolosa con Canotto che sfrutta una ribattuta in area e calciava verso la porta di Tonti che parava.

JVS- MAT-9Al 10’ il Matera perdeva palla a centrocampo e ne approfittava Viola che si fiondava in area materana e, con un tocco morbido, batteva Tonti per il 2-0 dei padroni di casa. Tre minuti dopo il Matera cercava di ridurre lo svantaggio con Strambelli ma la sfera si perdeva lontanissimo dalla porta dei padroni di casa.

Al 21’ la Juve Stabia si rendeva pericolosa in contropiede con Paponi che si vedeva bloccare la sfera da Tonti grazie ad un’uscita tempestiva. Cinque minuti dopo ancora il Matera con Strambelli che, dal limite, faceva partire un tiro forte ed insidioso respinto con i pugni da Branduani.

Dopo queste occasioni del Matera era la Juve Stabia, nonostante in doppio vantaggio, a rendersi pericolosa con il sempre presente Canotto che, dopo un veloce contropiede, calciava un destro insidioso che terminava di poco out. La formazione del tecnico Auteri provava a reagire prima con Giovinco e poi con Tiscione, ma senza fortuna e dopo cinque minuti di recupero l’arbitro mandava tutti negli spogliatoi.

JVS- MAT-10

JVS- MAT-11

JVS- MAT-13

JVS- MAT-16

JVS- MAT-18

JVS- MAT-19

JVS- MAT-20

JVS- MAT-23

JVS- MAT-24

JVS- MAT-26