Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

icona app

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

VSD 6201Lunedì 30 luglio l'avv. Ripoli ha convocato una nuova conferenza stampa presso il suo studio per illustrare dettagliatamente le ultime clamorose novità nell'ambito della trattativa per la cessione del Matera Calcio da Saverio Columella alla società avellinese LPS, guidata da Rosario Lamberti.

«Come sapete - ha esordito Ripoli - in data 18 luglio è stato siglato un contratto preliminare per la cessione delle quote della società Matera Calcio dall'attuale proprietà, facente capo a Saverio Columella, alla società LPS. Il preliminare naturalmente prevedeva il prezzo complessivo dell'operazione, la caparra già versata dai promittenti acquirenti in sede di stipula del preliminare, la data di esecuzione prevista per lo scorso 27 luglio con atto notarile, i versamenti delle rate all'atto della stipula del rogito notarile e poi le successive tranches alle scadenze di settembre, dicembre, ed un saldo finale da versare in data 18 luglio 2019, garantiti da fideiussione emessa dalla società Fin-Equity. Con la stipula del preliminare il compito affidatomi da Columella di trovare nuovi acquirenti per la società era ufficialmente terminato, tuttavia sono stato invitato a titolo di cortesia ad assistere alla stipula del rogito che era stata fissata lo scorso venerdì presso uno studio notarile di Bari.

VSD 6202In quella sede però - prosegue Ripoli - De Simone ha chiesto a Columella di rinviare il versamento della somma che era stata pattuita, ma Columella non ha concesso il rinvio e pertanto la stipula dell'atto notarile è saltata. Venerdì pomeriggio i promittenti acquirenti sono venuti nel mio studio e mi hanno chiesto di proporre a Columella una diversa tempistica dei pagamenti, con dilazioni di versamento mensili. Pur essendo ampiamente terminato il mio compito, da tifoso che ha il desiderio di veder scendere in campo il Matera mi sono armato di pazienza ed ho riferito la proposta a Columella. Ieri sera, a tarda ora, Columella ha chiesto di incontrarmi e mi ha risposto che se entro oggi fosse stato effettuato il versamento che era stato pattuito per la stipula del rogito, avrebbe dato seguito alla vendita. Stamattina Lamberti mi ha risposto però che la loro proposta restava quella di venerdì, e pertanto oggi lunedì 30 luglio alle ore 17,45 posso affermare che il contratto preliminare sottoscritto con LPS è risolto per mancato versamento dell'importo pattuito da parte degli acquirenti».

VSD 6222Fin qui la cronistoria dettagliata degli avvenimenti, che Ripoli precisa di aver voluto comunicare per rispetto alla città ed ai tifosi che meritano di essere informati sugli eventi in atto. Per il resto, in merito alle presunte trattative con altre cordate che sembrano essere state intavolate per la cessione della società, Ripoli precisa di non esserne informato e dunque evidentemente sono state condotte direttamente dall'attuale proprietà. «Da tifoso - conclude l'avvocato - mi auguro che tali trattative vadano a buon fine per il bene del calcio materano».

Ancora una volta sottolineiamo la correttezza e la trasparenza dell'avvocato Ripoli che ringraziamo per aver voluto dare conto alla città del perchè la trattativa, che pure era stata da lui condotta con grande scrupolosità con clausole, scadenze e garanzie precise, non si sia concretizzata. La lunga telenovela estiva del calcio materano dunque appare ancora lontana da un esito positivo, ed ora la palla torna a Columella che, si spera in tempi rapidissimi - dato l'incombere della stagione ufficiale che già domenica prossima 5 agosto prevede un derby di coppa Italia contro il Potenza - risolva l'enigma societario consentendo finalmente di avviare, seppur in netto ritardo, la costruzione della squadra.

VSD 6213

VSD 6216

VSD 6210