Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

icona app

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

logo lecceA cura di Francesco Salerno, Fabio Venezia e Nicola Salerno

 

GLI AVVERSARI - Dopo anni di militanza tra A e B il Lecce ha vissuto uno dei momenti più difficili della sua lunga storia nell'estate del 2012: retrocessa dalla A alla B al termine del campionato, la società salentina è stata infatti condannata nell'ambito dell'inchiesta sul calcioscommesse e spedita d'ufficio in Lega Pro.

Nelle ultime due stagioni i giallorossi hanno sfiorato il ritorno in cadetteria raggiungendo per ben due volte la finale playoff ma il Carpi prima ed il Frosinone pochi mesi fa hanno avuto la meglio. 

Il Lecce ci riprova quest'anno e lo fa con una rosa di categoria decisamente superiore. Il presidente del sodalizio salentino Savino Tesoro non ha infatto badato a spese mettendo a disposizione di mister Franco Lerda, squalificato fino al 30 Settembre per la rissa scoppiata al termine della finale con il Frosinone, giocatori di classe ed esperienza. Contro Lupa Roma e Barletta Lerda ha schierato i suoi con il 4-2-3-1 ma sabato a Matera potrebbe optare per il 3-5-2.

Tra i pali ballottaggio tra due portieri che sarebbero titolari in qualunque altra squadra: Nicholas Caglioni, ex Messina in A, Crotone e Modena in B, ed il riconfermato Davide Petrachi che, eccezion fatta per una stagione a Melfi nel 2007/2008, ha sempre indossato la casacca giallorossa.

In difesa mancherà per squalifica il terzino sinistro classe '92 Donida ma Lerda può comunque contare su gente del calibro di Erminio Rullo (in A con Lecce e Napoli), Marcus Diniz, brasiliano classe 1987 al rientro dopo la squalifica, Gilberto Martinez, nazionale del Costa Rica con 60 presenze all'attivo, Abruzzese, Filippo Carini (compagno di squadra di Cuffa a Padova ed a lungo accostato al Matera durante il mercato estivo) e l'esterno sinistro uruguaiano Walter Lopez. Senza dimenticare l'ultimo arrivato Daniele Mannini, 31enne esterno che ha giocato in A con Brescia, Napoli, Sampdoria e Siena.

In mezzo al campo i riconfermati Stefano Salvi, Romeo Papini, Luiz Gabriel Sacilotto e Mariano Bogliacino, protagonista della scalata del Napoli dalla C1 alla A qualche stagione or sono.

In avanti Lerda ha l'imbarazzo della scelta. Davide Moscardelli, decine di gol tra A e B con Bologna, Chievo, Piacenza, Cesena, Triestina e Rimini, costituisce assieme a Fabrizio Miccoli, Abdou Doumbia, Alessandro Carrozza e Luigi Della Rocca una linea offensiva tra le più forti dell'intera categoria. Uno squadrone, un'autentica corazzata che punta decisa alla Serie B ma che in questo avvio di stagione non ha certo convinto appieno.

SUGLI SPALTI Di scena al XXI Settembre Franco Salerno una delle tifoserie più importanti del girone: a quattro stagioni di distanza dall’amichevole tra le squadre di Rizzo e De Canio, tornano a Matera i giallorossi del Lecce.

Il primo vero e proprio gruppo organizzato di questa tifoseria sono, agli albori degli Anni Ottanta, i Ragazzi della Nord, conosciuti semplicemente come RdN, che per stile e cori hanno influenzato gruppi un po’ in tutta Italia. Negli anni seguenti le sigle si moltiplicano, indipendentemente dai risultati altalenanti del club, e prende vita anche la Gioventù Giallorossa, altro gruppo portante del Via del Mare.

Risale invece agli Anni Novanta, precisamente al 1996, la nascita del gruppo che oggi è considerato principale: gli Ultrà Lecce. La loro preminenza è testimoniata anche dall’enorme striscione con caratteri gotici che viene immediatamente in mente pensando allo stadio salentino.Altri gruppi: Vecchia Guardia, Fossa, Pessimi Elementi, Dignità Ultras, Tennet’s Group e altri ancora… (si parla di una città di circa 100mila abitanti).

curva lecce
La curva salentina al "via del Mare". Fonte: Michel Caputo

Si tratta di una tifoseria estremamente calda e sempre carica di entusiasmo che non sembra essere scalfita nemmeno dalla doppia retrocessione dalla Serie A alla Serie C a causa di illeciti sportivi societari. Si caratterizza per un notevole impatto scenografico con spettacolari coreografie sia di classiche sciarpe e bandiere che di torce (almeno fino a quando queste ultime erano consentite). Anche a livello numerico è sempre una tifoseria di tutto rispetto e può contare su un sostegno notevole anche di supporters dai Comuni salentini delle aree limitrofe.

Curiosità: i gruppi organizzati leccesi erano distribuiti tra Curva Nord e Curva Sud prima della chiusura di quest’ultima per motivi di costi dopo la retrocessione e le vicissitudini societarie.

L’elenco delle rivalità dei leccesi è molto lungo ma non si può non sottolineare che i nemici “numeri uno” sono i baresi seguiti dalle tifoserie di Brindisi e Taranto. Tra le altre rivalità da citare Salerno, Nocera, Cosenza e, nei “quartieri alti”, bresciani, sampdoriani e romanisti. Tifoserie amiche: Foggia, Palermo e Cavese.

Per quanto riguarda i rapporti con i materani non c’è davvero molto da dire, nessun rapporto anche perché l’ultimo precedente in gare ufficiali risale addirittura alla Serie B 1979-80.

I PRECEDENTI - di seguito sono elencati i tabellini completi di tutti i precedenti di campionato disputati in casa contro il Lecce.

Stagione 1935-36 – Campionato di Prima Divisione Pugliese - 14ª giornata – 1.3.1936

Matera - Lecce 2-1

Matera: Volpe, Belluscio, Revelant, X, X, X, X, Leidi, Pavone, Marescotti, X. All. Zanolla

Dopolavoro Lecce: nd. All. Calò

Marcatori: 1' Polesel (L), 65' rig. Belluscio (M), 71' Leidi (M).

 

Stagione 1955-56 – Campionato di IV Serie - 9ª giornata – 27.11.1955

Matera - Lecce 0-0

Matera: Manzin, Zampar, Perentin, Morandi, Chiricallo I°, Candussi, Rogante, Zanutel, Perucci, Vigalio, Traversa. All. Filippelli

Lecce: D'Ambrosi, Marzoli, Vascotto, Gobatto, Corbani, Maccagni, Cardinali, Bartolaccini, Giorgino, Gasperat, Pin. All. Russo

 

Stagione 1968-69 – Campionato di Serie C - 26ª giornata – 16.3.1969

Matera - Lecce 1-1

Matera: Quadrello, Rosa, Gambi, Demenia, Bernardis, Loprieno, Busilacchi, Giannattasio, Bini, Galati, Bertoia. All. Salar

Lecce: Candido, Croce, Guzzo, Sacchella, Lucci, Di Somma, De Mecenas, Materazzi, Brunello, Cappanera, Mellina. All. Dugini

Marcatori: 23' De Mecenas (L), 82' rig. Demenia (M).

 

esultanza mt-lecce 69-70
Campionato 1969-70: Vecchi e Giannattasio abbracciano Busilacchi, autore del gol vittoria. Fonte: La Gazzetta del Mezzogiorno

Stagione 1969-70 – Campionato di Serie C - 22ª giornata – 15.2.1970

Matera - Lecce 1-0

Matera: Bertonelli, Vecchi, Gambi, Favoriti, Loprieno, Campagna, Iancarelli, Giannattasio, Busilacchi, Buccione, Galati. All. Chiricallo

Lecce: Candido, Imperi, Guzzo, Villa, Virgolini, Di Somma, Fiaschi, Cesana, Mammì, De Mecenas (46' Dolza), Mellina. All. Bersellini

Marcatori: 49' Busilacchi.

 

Stagione 1970-71 – Campionato di Serie C - 27ª giornata – 28.3.1971

Matera - Lecce 0-1

Matera: Bertonelli, Giannattasio, Gambi, Buccione, Loprieno, Mayer, Carella, Galati, D'Addosio, Veneranda, Iancarelli. All. Chiricallo

Lecce: Ferretti, Lorusso, Flamini, Materazzi, Tornese, Di Somma, Minervini, Cesana, Crispino, Donadei, Fiaschi (74' Desio). All. Bersellini

Marcatori: 21' Minervini.

 

gol veneranda mt-le 71-72
Campionato 1971-72: il gol del pareggio siglato da Veneranda. Fonte: La Gazzetta del Mezzogiorno

Stagione 1971-72 – Campionato di Serie C - 12ª giornata – 28.11.1971

Matera - Lecce 1-1

Matera: Bertonelli (46' Antezza), Codraro, Gambi, Buccione, Loprieno, Mayer, Todaro, Galati, Giannotti, Veneranda, Campagna (61' Cataldi). All. Chiricallo

Lecce: Ferretti, Lorusso, Flamini, Materazzi, Mamilovich, Di Somma, Minervini, Cesana, Basili, Giagnoni (70' Desio), Fiaschi. All. Corradi

Marcatori: 31' Basili (L), 61' Veneranda (M).

 

Stagione 1972-73 – Campionato di Serie C - 4ª giornata – 8.10.1972

chimenti lorusso
Campionato 1972-73, due baresi a confronto nel derby: il compianto Michele Lorusso con i giallorossi e Vito Chimenti in biancazzurro. Fonte: La Gazzetta del Mezzogiorno

Matera - Lecce 1-0

Matera: Bertonelli, Menichelli (26' Petrelli), Baldan, Galati, Loprieno, Monaldi, Chimenti, Veneranda, Pucci, Boccolini, Michesi. All. Mancinelli

Lecce: Trevisan, Lorusso, Vellani, Materazzi, Mamilovich, Di Somma, Carella, Cesana, Ferrari, Giagnoni, Fiaschi (54' Mellina). All. Corradi

Marcatori: 39' Boccolini.

 

Stagione 1973-74 – Campionato di Serie C - 2ª giornata – 23.9.1973

Matera - Lecce 0-0

Matera: Troilo, Cataldi, Loprieno, Foresti, Mamilovich, Lilla, Stellone, Gambini, Toffanin, Galati, Mazzei. All. Veneranda

Lecce: Trevisan, Monaldi, Lorusso, Materazzi, Tancredi, Di Somma, Carella, Zoff, Ferrari, Pantani, Giagnoni. All. Losi

 

Stagione 1974-75 – Campionato di Serie C - 14ª giornata – 15.1.1974

Matera - Lecce 0-1

Matera: Casiraghi, Germinario, Tramelli, Angelino, Mamilovich, Vellani, Galati, Gambini, Stellone, Rota (46' Mazzei), Chisena. All. Salar

Lecce: Tarabocchia, Lorusso, Loseto, Materazzi, Tornese, Di Somma, Carella, Zoff, Montenegro, Del Barba, Nastasio. All. Chiricallo

Marcatori: 61' Del Barba.

 

Stagione 1979-80 – Campionato di Serie B - 31ª giornata – 20.4.1980

Matera - Lecce 0-0

Matera: Casiraghi, Raimondi, Beretta, Bussalino, Imborgia, Gambini, De Lorentis, Peragine, Florio, Morello, Pini (55' Cicchetti). All. Dibenedetto

Lecce: De Luca, Lorusso, Bruno, La Palma, Gardiman, Bonora, Re (47' Mileti), Gaiardi, Tusino, Biondi, Biagetti. All. Mazzia